subscribe: Posts | Comments

Piadina che si crede un burrito

0 comments
Piadina che si crede un burrito

Ieri ho tirato fuori dal freezer dei filettini di petto di pollo, pensando di farli alla griglia con un’insalatina di contorno. Poi mi è scesa una tristezza, ma una tristezza all’idea di una cena così banale e salutare…così mi è venuta un’illuminazione ed ho cominciato a cercare su Internet ricette di burritos, piadine e tortillas con il pollo. Al mio solito, ho mischiato un po’ di ricette trovate, adattandole a quello che avevo in casa, ed è saltata fuori una cosina davvero sfiziosa che è piaciuta molto anche al mio bimbo grande.

Prima ho condito per bene i filetti di pollo con delle spezie. Avevo in casa della paprika, che gli ha dato un bel colore rosso, però era paprika dolce e temevo non si sentisse abbastanza, così ho aggiunto anche del curry (io il curry lo metterei anche nel cappuccino…). Poi ho cotto il pollo in un tegame in cui avevo rosolato della cipolla tritata fine in olio extra-vergine d’oliva; ho schiacciato bene il pollo contro il fondo del tegame, in modo che la cipolla rimanesse attaccata alla carne.

Ho salato, pepato, tolto dal fuoco e tagliato a striscioline il pollo.

Ho preso una lattina piccola di mais in scatola e l’ho mescolato con dell’erba cipollina tritata ed un po’ di succo di limone, poi ho preso dello yogurt greco e l’ho mescolato un po’ per renderlo più morbido.

Ho scaldato delle piadine in una padella, una per una, facendo attenzione a non farle seccare perché altrimenti piegandole si spaccano.  Ho spalmato le piadine con lo yogurt greco, farcito con il pollo ed il mais e chiuso, ripiegando prima all’interno il lato inferiore, poi le due ali laterali una sull’altra, ed infine avvolgendo il tutto in un tovagliolino per tenerlo più compatto. Un successone!

Piadina che si crede un burrito

Piadina che si crede un burrito

 

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.0/10 (1 vote cast)
Piadina che si crede un burrito, 7.0 out of 10 based on 1 rating

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti