subscribe: Posts | Comments

Surplus di semi di papavero

18 comments
Surplus di semi di papavero

Acquistati in un attimo di compro compro (troppo frequente, purtoppo) e mai usati.

Oggi pomeriggio ho cucinato con la mia pargolotta e siamo a meno metà scatola.

Biscotti di parmigiano e curcuma-paprika e semi di papavero in versione cruda e cotta. Decori natalizi scelti dalla fanciulla.

E panini ai semi di papavero, anche qui in versione cruda e cotta.

Buoni entrambi

  1. lilirose says:

    in alto adige mangio sempre delle specie di girelle con i semi di papavero!!!!!
    e anche in inghilterra ricordo dei dolci con semmi di papavero…
    tipo queste:

    http://www.vittoriaincucina.it/forum/viewtopic.php?f=3&t=358

  2. Kalinka67 says:

    terza ricetta: lo strudel di papavero.
    Per il papavero:
    250 gr papavero
    La scorza di un limone
    1 uovo sbattuto
    100 gr uvetta
    250 ml latte
    150 gr zucchero
    2 cucchiai di rum
    Per la pasta
    350 gr farina
    100 gr burro
    100 gr zucchero
    1 pizzico di sale
    1 bustina di lievito di birra
    1 uovo sbattuto
    3 cucchiai di rum
    Burro fuso
    Prima prepariamo il papavero:
    in un padellino mettere il papavero, lo zucchero e la scorza di limone, cuocere un pochino, a fiamma bassa. Quando sta per bollire, spegnere e aggiungere l’uovo e l’uvetta. Non deve essere troppo secco, se lo fosse aggiungere poco latte. Quando è freddo, aggiungere il rum.
    L’impasto:
    mescolare la farina col sale, il lievito e lo zucchero. Aggiungere l’uovo, il burro ben morbido e un goccino di latte per impastare bene (a mano o col gancio). Stendere la pasta a uno spessore di mezzo centimetro e ungerla col burro fuso. Spalmarvi sopra il composto di papavero e arrotolare lo strudel, chiudendo bene ai lati per non fare uscire il ripieno in cottura.
    Infornare in una teglia imburrata, ungendolo di burro anche sopra, a 50°C. Quando sarà raddoppiato di volume cuocere a 200°C per 20 max 25 minuti.

  3. Kalinka67 says:

    seconda ricetta:
    Torta di papavero, tipo crostata.
    Per l’impasto:
    400 gr farina
    100 gr zucchero a velo
    Vanillina
    Sale
    200 gr margarina
    2 tuorli
    1 cucchiaio di rum
    150 gr di panna acida
    Per il papavero:
    150 gr Di marmellata di albicocche
    150 ml latte
    300 gr di papavero
    50 gr di marmellata di albicocche
    1 cucchiaino di scorza di limone
    100 gr uvetta
    per guarnire
    1 albume
    Mescolare la farina, la vanillina, lo zucchero a velo e un pizzico di sale, aggiungere la margarina a fiocchetti; aggiungere i tuorli e il rum, poi la panna e impastare bene finché è omogeneo. Lasciar riposare da 1 h a una notte in frigo. Mettere la carta forno sulla teglia (proprio la teglia grossa del forno, i crucchi fanno le cose in grande), e stendervi 2/3 della pasta, spalmarvi 150 gr di marmellata d’albicocche. In un padellino mettere il latte, lo zucchero e il papavero, cuocendo un po’ a fuoco basso, poi togliere dal fuoco e aggiungere 50 gr di marmellata e mescolare bene. Quindi aggiungere la scorza e l’uvetta. Adesso spalmare sulla torta (cioè sullo strato di marmellata) il composto di papavero, pareggiando bene. Con la pasta avanzata fate delle strisce per fare la classica “griglia” da crostata. Spalmare la griglia con l’albume. Cuocere a 225° C per mezz’ora, quando la pasta sarà ben dorata.

  4. Kalinka67 says:

    prima ricetta: Gugelhupf (il cugino tedesco del ciambellone, forse: der Tschambellonen 😆 ) al papavero.
    Ricetta provata da me: viene buonissimo :pork: !
    Per l’impasto:
    250 gr burro a temperatura ambiente, morbido
    250 gr zucchero
    4 uova
    250 gr farina
    1 bustina di lievito
    Aroma di vaniglia
    Per il papavero:
    100 gr papavero
    100 gr zucchero
    1 cucchiaio di semolino
    160 ml di latte
    20 gr burro x lo stampo
    2 cucchiai di rum (non l’ho messo)
    2 cucchiai di pangrattato x lo stampo
    Per guarnire: (non l’ho fatto)
    6 cucchiai di marmellata d’arancia (non l’ho usata)
    30 gr di mandorle
    Procedimento:
    Prima prepariamo il papavero: in un padellino mettere lo zucchero e il semolino, il latte e il burro, mescolando su fiamma bassa per fare sciogliere e amalgamare il tutto. Mentre si raffredda, prepariamo l’impasto. Montare il burro e lo zucchero, quando è spumoso aggiungere le uova, incorporandeli uno alla volta. Aggiungere la farina, il lievito e un pizzico di sale, incorporare bene poi aggiungere la vanillina.
    Preriscaldare il forno a 175° C. Aggiungere il papavero all’impasto, e mescolando aggiungere il rum. Imburrare un stampo da gugelhupf (quelli col col buco) e cospargerlo di pangrattato. Versarvi l’impasto, livellarlo con la spatola bagnata e cuocere in forno per circa 55 minuti. Provate con lo stuzzicadentone da spiedino, come al solito.
    Una volta cotto, togliere dal forno e lasciar raffreddare quasi completamente nello stampo.
    Decorazione: scaldare la marmellata nel micro o nel padellino, spalmarla sul gugelhupf e cospargerlo di mandorle a filetti o tritate grosse.

  5. lucrnodi says:

    Ma nemmeno mio figlio mangia qualcosa di ciò che produco!!

  6. postato a parte i cheesy dino, sono contenta che nika li abbia fatti e siano piaciuti (a tutti tranne diego, sgrunt, ma leo e’ uguale!)

    -l.

  7. lucrnodi says:

    @fran73 wrote:

    Belli!!!! Anche io vorrei vederei panini cotti :mrgreen:

    Interessa, kali, interessa 😉

    Lux, anche tu, caccia la ricetta dei biscotti di formaggio, che non l’ho…

    Lux e Kali: vorrei anche io le ricette

  8. lucrnodi says:

    @ludo68 wrote:

    Come sono i biscotti al parmigiano? Ho scorte di semi di papavero anche io…
    Ma perchè sogno: ho il forno scollegato alla corrente :grrr

    A me piacciono molto.
    Questa è la ricetta: http://www.cookaround.com/yabbse1/entry.php?b=81209

    Li sto sgranocchiando anche ora davanti al pc. :uaz:

  9. lucrnodi says:

    Intanto, questa è la versione cotta:

    🙂

  10. Belli!!!! Anche io vorrei vederei panini cotti :mrgreen:

    Interessa, kali, interessa 😉

    Lux, anche tu, caccia la ricetta dei biscotti di formaggio, che non l’ho…

  11. Kalinka67 says:

    Lo strudel col ripieno di semi di papavero o i dampfnudeln col ripieno di papavero. Se ne usa un bel po, si fa cuocere con lo zucchero e la panna e si fa il ripieno. Interessa?

  12. Come sono i biscotti al parmigiano? Ho scorte di semi di papavero anche io…
    Ma perchè sogno: ho il forno scollegato alla corrente :grrr

  13. a me piacciono molto le muffins limone – semi di papavero, un classico. aggiungi alle classiche muffin della buccia di limone gratuggiata e qualche cucchiaino di semi di papavero

  14. se vuoi farne fuori taanti

    http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=24052&highlight=semi+papavero

    non l’ho mai fatta, non so dirti com’è…

  15. susanna_a says:

    Diego è amico del miciolas?

    Lucrnodi, i panini avresti dovuto cuocerli col forno acceso ah ah ah

    Io ho visto una ricetta di grissini che vedrei benissimo con i papaveri…

  16. buoni!!!

    noi ieri invece abbiamo fatto i biscotti al formaggio di lux: buoni pure quelli.
    ma vi pare possibile che diego non li abbia mangiati???? :murt: mi fa salire il sangue alla testa :***:

  17. cavallettale says:

    Molto invitanti!!

    Hai messo però due volte la foto dei panini crudi, fammeli vedere anche da cotti 😉

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine