subscribe: Posts | Comments

Torta mimosa alla frutta

31 comments
Torta mimosa alla frutta

Questa Torta mimosa alla frutta è un dolce che richiama intensamente la primavera, con i suoi gusti di crema, panna e fragole, con la sofficità del pan di spagna è perfetta per tutte le occasioni. Se volete rendere speciale la festa della donna o la , questa torta mimosa diventerà la regina della festa!

Ingredienti

Torta mimosa alla frutta

Per il pan di spagna tortiera da 22 cm

  • 190 g di zucchero
  • 5 uova
  • 210 di farina 00 (170+40 di fecola di patate)
  • buccia grattugiata di un limone non trattato
  • la punta di un cucchiaino di vaniglia naturale

Le uova vanno tenute a temperatura ambiente e poi sbattute con lo zucchero per circa 8-10 min, sino ad avere una crema soffice, bianca e che scrive. Incorporare a poco a poco la farina ben setacciata a mano con una spatola, muovendola dal basso verso l’alto. Preriscaldate il forno  in forno statico a 180° ed infornate per circa mezz’ora.

Controllate sempre ad occhio la cottura e non aprite mai il forno prima che siano trascorsi 20 min. Una volta pronta, spegnete il forno e tenetelo leggermente aperto per 5 minuti. Poi apritelo completamente e lasciate altri 10 min, questo per non far subire al morbido pan di spagna lo shock termino.

Infine sfornate e dopo qualche minuto sformate su una gratella a raffreddarsi. Se la torta vi sarà venuta bene non sarà inferiore ai 4-5 cm di altezza.

Bagna

  • Acqua 150 ml
  • zucchero 2 cucchiai
  • alchermes, maraschino o rum secondo vostro gusto

Versate gli ingredienti in un pentolino e portate ad ebollizione per 2-3 minuti.
Fate raffreddare

Farcia

  • Crema chantilly all’italiana
  • Panna montata
  • Pezzetti di fragola

Crema pasticciera

  • 500 ml di latte
  • 4 tuorli
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di amido di mais
  • scorza grattugiata di 1/2 limone
  • + 500 ml di panna fresca

Separate i tuorli dagli albumi e lavorate i tuorli con più della metà dello zucchero. Intanto mettete sul fuoco medio basso un tegame con il latte, l’aroma ed il restante zucchero. Aggiungete alla battuta di tuorli e zucchero l’amido di mais setacciato sempre utilizzando una frusta. Amalgamate bene. Quando il latte è caldo aggiungetene un piccolo mestolo alla battuta di uova, amalgamate e poi versate tutto nel latte sul fuoco continuando a sbattere con la frusta senza fermarvi sino a che la crema si sarà addensata. Una volta addensatasi togliete dal fuoco (che non deve essere alto, la crema non deve mai bollire.

Montate la panna fresca ben soda con un cucchiaio raso di zucchero al velo, o a vostro piacimento e mettetene a parte 4 cucchiai per la decorazione finale e circa 300g da amalgamare alla crema pasticcera.

Decorazione

  • pan di spagna a mimosa
  • Panna montata
  • Fragole
  • Kiwi

Assemblaggio

Il pds deve essere ben freddo, vi consiglio di lasciarlo mezz’0ra nel freezer prima di passare al taglio.
Lasciate la base ad un’altezza di circa 1 cm e 1/2, poi tagliate la restante torta all’altezza di 1 cm. Dovreste ricavare un disco base da 1cm e 1/2, 2 centrali da 1 cm e la parte superiore che varia in base all’altezza del pds.

Mettete da parte uno dei dischi centrali e sminuzzatelo sino a formare la mimosa. Se ritenete sia poca procuratevi dell’altro pan di spagna.
Lavate e tagliate a pezzetti le fragole lasciandone qualcuna per la decorazione finale.
Preparate la base su un disco rigido e bagnatelo uniformemente con la bagna.

Unite la crema pasticcera ben fredda con la panna montata.
Stendete un piccolo strato della panna rimasta lasciando la stessa quantità per lo strato superiore.
Versate poco meno di un terzo della crema chantilly all’italiana sulla torta e adagiate sopra i pezzetti di fragola, se fate più strati pochi o fate uno strato, uno solo crema e poi l’ultimo strato come da foto.
Bagnate il secondo strato di pds con la bagna e poggiatelo sopra la torta.
procedete.
Coprite la torta con il psd rimasto e bagnatelo con la bagna. Versate la rimanente crema coprendo bene anche i bordi.

Mettete in frigo a riposare almeno un paio d’ore.
Per la decorazione finale prendete la torta e una ciotola dal diamentro superiore di circa 14 cm. Poggiatela al centro della torta delicatamente e ricoprite con la mimosa di pan di spagna. Premete leggermente e cercate di coprire la torta omogeneamente.
Togliete la ciotola a copertura conclusa e rimettete nel frigo.
Preparate la frutta tagliandola a fettine o come più vi piace, io l’ho tagliata e sagomata con un piccolo stampo a cuore.
Prendete la torta e decorate il centro lasciato vuoto dalla ciotola, con la frutta. Una volta ottenuta la decorazione che più vi soddisfa prendete una sac à poches e riempite con la panna messa da parte (tenetela in frigo mi raccomando!). Ho utilizzato un beccuccio per piccoli fiori ma va bene anche un tondo piccolo o una stella piccola.
Decorate con la panna coprendo gli spazi tra la frutta e secondo vostro gradimento.
La torta mimosa alla frutta è servita!

Torta mimosa

Torta mimosa

 

Nota culturale 🙂 Nel 1946 l’U.D.I (Unione Donne in Italia) scelse la mimosa come fiore perfetto per simboleggiare la festa della donna: è infatti un fiore che cresce spontaneamente in molte parti d’Italia, è economico ed è facile avere un rametto piccolo da appuntare alla camicetta o alla giacca.

visto 575 volte

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
  1. ah ok stampo 22 grazie mille 😀

  2. ho usato 5 uova, 190g di zucchero 210g di farina per una tortiera da 22 cm, mi è venuto circa 5cm. 🙂

  3. quante uova hai usato per quale misura di testo 😀
    ti è venuto altissimo

  4. @pisy wrote:

    ma il pds da quant’è?

    che intendi?

  5. oddio che goduriaaaaaaa!!!!!
    bravissima pure per il passo passo 😀
    ma il pds da quant’è?

  6. grazie! la cosa poi che mi riempie di orgoglio è che ho fatto felici i miei, ce la siamo davvero gustata e avrò speso per la torta come ingredienti, non più di 6-8€! questa è una torta per 12 persone, pesava sui 2.5kg!

  7. Queste sono le torte buone nel vero senso della parola. Bravaaaaaaa

  8. @melissa72 wrote:

    grazie, confermo che era tutto una nuvola, sofficissima!
    ludo se la fai, il pds bello alto, circa 5 cm) la ricetta che ho messo è perfetta in tortiera da 22 cm. uova a temperatura ambiente e riscaldate 2 min. in acqua calda di rubinetto (la mia arriva a 46°) batti 10 minuti uova e zucchero (io sono arrivata a quasi 4 come velocita del Ken). una volta sfornato come ho scritto sopra, e freddo, taglia la parte superiore, circa mezzo cm poco meno. non tirarlo fuori caldo che si collassa un poco.
    poi tagli la base da 1 cm o pochissimo più, 2cm almeno uno strato per fare la mimosa da sbriciolare, altrimenti non ti basta. un altro strato da 1 cm circa.

    Grazie, prendo nota di tutto!

  9. grazie, confermo che era tutto una nuvola, sofficissima!
    ludo se la fai, il pds bello alto, circa 5 cm) la ricetta che ho messo è perfetta in tortiera da 22 cm. uova a temperatura ambiente e riscaldate 2 min. in acqua calda di rubinetto (la mia arriva a 46°) batti 10 minuti uova e zucchero (io sono arrivata a quasi 4 come velocita del Ken). una volta sfornato come ho scritto sopra, e freddo, taglia la parte superiore, circa mezzo cm poco meno. non tirarlo fuori caldo che si collassa un poco.
    poi tagli la base da 1 cm o pochissimo più, 2cm almeno uno strato per fare la mimosa da sbriciolare, altrimenti non ti basta. un altro strato da 1 cm circa.

  10. mmmmm… se avesso ora una di quelle fette….

    Il pan di spagna di è venuto meravigliosamente e tutto l’insieme è bellissimo. Ti copierò l’idea (è da un po’ che voglio fare la torta mimosa)

  11. Belli i kiwi a cuoricino, un ottima idea!
    La torta sembra davvero guduriosa ed il pan di spagna una nuvola… proprio brava!

  12. Anonimo says:

    ah ecco :aris

    cmq la torta ha un aspetto davvero davvero invitante :love

  13. @sonofolle wrote:

    di cosa è fatto mo’ l’alechermes? 😆

    spezie (chiodi di garofano, cannella ecc.) zucchero, alcool e l’originale con la cocciniglia, che è un insetto che dà la colorazione rossa. quelli in commercio sono colorati col colorante, quello delle fialette per colorare pdz e altro, l’E322.
    la foto della cocciniglia meglio non metterla… 😆

  14. Anonimo says:

    di cosa è fatto mo’ l’alechermes? 😆

  15. @Debora wrote:

    bellissima e deve essere stata super morbidosa, bbbona!!!!
    Senza lattosio? Vengo anch’io ma solo se riesci a fare i pan di spagna senza uova 😀

    per la frolla montersino usa la panna al posto dell’uovo… magari è da provare!
    io ho usato:
    270g di uova (5)
    190g di zucchero
    210g di farina.
    prova a sostituire le uova con 210 g di panna, ma io non assicuro nulla eh! metti 1 bustina di lievito se vuoi provare.

    vera, ho usato la tortiera da 22 cm.

    lilla, il “mio” alchermes ha il colorante sintetico, non so se sia meglio dell’originale 😆 . può far rilasciare istamina in bambini allergici e peggiorare sintome asmatici, ma non ne conosco le quantità nel liquore, è molto diluito cmq e ulteriormente diliuti nella bagna. è il colorante che si trova per colorare pdz ecc. quello naturale che si trova in erboristeria è con la cocciniglia…

  16. bellissima!!!!!

    io adoro l’alkermes, peccato che coi bimbi non si possa usare 🙁
    voi lo sapete con cosa è fatto l’alkermes….

  17. Bellissima la tua torta e veramente simpatica l’idea della frutta a cuoricino!!

    @melissa72 wrote:

    190g di zucchero 5 uova, 210 di farina (170+40 di fecola o amido di mais), aromi.
    battuta per 10 min, lavorata poi a mano, in forno a metà 35 min circa a 180°. l’ho poi lasciata chiusa altri 5 minuti, poi con forno semiaperto un 20 min. poi fuori da l forno.

    che teglia hai usato per il tuo stupendo pds?
    Grazie.

  18. bellissima e deve essere stata super morbidosa, bbbona!!!!
    Senza lattosio? Vengo anch’io ma solo se riesci a fare i pan di spagna senza uova 😀

  19. @melissa72 wrote:

    ammetto che mi è piaciuta davvero! tra l’altro ho usato latte e panna senza lattosio no mal di pancia!
    pea quando vuoi, tu ti mangi la mia torta e mi segui mentre faccio la mia prima torta in pdz! 😆

    sarebbe fantastico!!! ecco una cosa che mi piacerebbe fare 😆
    e anche per me senza lattosio così non mi tocca lasciarti in corso d’opera :aris

  20. ammetto che mi è piaciuta davvero! tra l’altro ho usato latte e panna senza lattosio no mal di pancia!
    pea quando vuoi, tu ti mangi la mia torta e mi segui mentre faccio la mia prima torta in pdz! 😆

  21. una torta di quelle che MI piace!!!
    e dev’essere stata buonissima (anche a me piace l’aroma dell’alkermes con la frutta ma mio marito non gradisce molto … uff… vengo da te?)

  22. Bravissima :appl

    Deve essere proprio una bontà

  23. bella! Mi piace molto la decorazione con la frutta!

  24. Bella!!!!!!!!!!!! Si vede anche che era buona!!!!

  25. molto carina. secondo me era buonissima!

  26. grazie! :love i miei mi hanno fatto un sacco di complimenti.
    la torta è risultata leggera, buona!
    ci sono 2 strati di crema chantilly all’italiana (500ml di panna e crema pasticcera per 500ml di latte) aromatizzata crema e pds con buccia di limone e vaniglia.
    sul secondo strato ho messo anche pezzetti di fragole. per la bagna ho usato l’alchermes che a noi piace moltissimo con le fragole, mia mamma lo usava spesso.

    ho decorato con frutta, al centro due fragole intagliate a cuore e “abbracciate”, intorno kiwi a forma di cuoricini e un kiwi a cuore centrale più grande in piedi.

    il pds era davvero spettacolare poi posterò le foto del procedimento della torta.

    190g di zucchero 5 uova, 210 di farina (170+40 di fecola o amido di mais), aromi.
    battuta per 10 min, lavorata poi a mano, in forno a metà 35 min circa a 180°. l’ho poi lasciata chiusa altri 5 minuti, poi con forno semiaperto un 20 min. poi fuori da l forno.

  27. bellissima! e che buona… 😀

  28. brava!!è davvero bellissima e si capisce che deve essere assolutamente ottima anche di gusto!!

  29. M E R A V I G L I O S A A A A A
    :appl
    :silly:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti