subscribe: Posts | Comments

Tordelli lucchesi

0 comments
Tordelli lucchesi

Rigorosamente con la D, il tordello lucchese è il tordello lucchese, non c’è niente da fare. Una volta venivano fatti con gli avanzi degli arrosti e questo conferiva loro un sapore particolare.

Ingredienti:
Per la pasta:
500g. di farina 00 (io uso la semola rimacinata)
2 uova (io 250g. di albumi)
acqua q.b. (io niente)

Per il ripieno:
200g. di macinata di vitella
200g. di macinata di maiale
200g. di mortadella
200g. di bietola cotta e ben strizzata
2 cucchiai di parmigiano
2 cucchiai di pecorino grattugiato
1 o 2 uova (regolatevi a seconda della morbidezza dell’impasto)
1 fettona di pane toscano ammollata nel brodo
soffritto (cipolla, carota, sedano)
timo (io abbondo perchè mi ci piace un sacco)
noce moscata
olio evo
sale qb
1 bicchiere di vino rosso

Prepariamo la foglia nella classica maniera della farina a fontana, mettendo al centro le uova e un filo di olio cominciamo a impastare ed aggiungiamo acqua fino ad ottenere la consistenza giusta (io impasto farina e albumi semplicemente), poi avvolgiamo l’impasto e lo mettiamo in frigo a riposare.

Mettiamo a soffrigge la cipolla/sedano/carota nell’olio aggiungiamo le macinate, facciamo rosolare e versiamo il vino rosso e facciamo sfumare.
Aggiungiamo la bietola, il timo e facciamo cuocere per qualche minuto. A questo punto tritiamo finemente la mortadella che mescoleremo con la carne ormai cotta, il pane ammollato, strizzato e sbriciolato, il parmigiano, il pecorino, la noce moscata e le uova. Regoliamo di sale e siamo pronti per fare i tordelli.
Stendiamo la sfoglia non troppo sottile (il tordello luccheso è bello rustico) e aiutandoci con un bicchiere formiamo dei cerchi di pasta dentro i quali metteremo il ripieno e chiuderemo a mezzaluna sigillando con una forchetta. Cuoceremo poi in acqua salata e condiremo con un bel ragù di carne.

Tordelli lucchesi

Tordelli lucchesi

Tordelli lucchesi

Tordelli lucchesi

visto 373 volte

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti