subscribe: Posts | Comments

Strudel di mele di mamma Bertilla

5 comments
Strudel di mele di mamma Bertilla

E’ un dolce più invernale che primaverile ma le mie amiche toscane desideravano mangiare lo strudel, io avevo una pasta sfoglia pronta in frigo e il mio strudel, modestamente, è conosciuto per essere uno dei più buoni sulla piazza, vero Maria? 🙂
Come suggerito da Maria nei commenti, aggiungo questo disclaimer

ATTENZIONE!!! QUESTO STRUDEL PROVOCA DIPENDENZA!

E poi diciamolo, le mele ci sono tutto l’anno e quindi possiamo farlo ogni volta che ne abbiamo voglia.
Quindi l’ho preparato per loro.

La mia ricetta, in verità viene dal ricettario della mia mamma Bertilla… era il ricettario dei dolci Cameo, che lei aveva ottenuto con la raccolta di punti o qualcosa di simile, parliamo di qualche decina di anni fa. E’ stato il ricettario con il quale ho imparato a fare dolci e gli sono profondamente affezionata perché custodisce i miei ricordi d’infanzia e la condivisione, con la mamma, dei miei primi esperimenti dolciari. Promossa poi sul campo a produrne in quantità industriali.
Essendo noi in otto in famiglia, un dolce durava il tempo di un battito di ciglia. Grazie mamma Bertilla, sei sempre con me!

Ed ora ecco qua la

Ricetta dello strudel di mele di mamma Bertilla

  • 1 rotolo di foglia (o fatela voi se siete delle vere pasticciere professionali, io ho poco tempo e non mi vergogno di usare impasti pronti eheheh)
  • 3 mele
  • 1 bustina di pinoli
  • 100 gr di uvetta da mettere in ammollo con acqua e cointreau (se non lo avete usate una fialetta di aroma limone o arancia)
  • 1 o 2 cucchiaini di cannella a tuo gusto
  • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
  • due cucchiai di pan grattato o di biscotti secchi sbriciolati
  • un po’ di noci o di mandorle tritate
  • 3 cucchiai di zucchero grezzo di canna
  • 1 fialetta aroma limone

Tirate fuori dal frigo e, se non fa troppo caldo, stendete il rotolo di pasta sfoglia e lasciatelo lì ad attendere. Una volta ammorbidito e prima di adagiare il ripieno, lo tirerete dolcemente da tutti i lati per renderlo più sottile di quanto già non sia.

In una terrina tagliate a fettine sottili le mele, mettete lo zucchero, la cannella e i chiodi di garofano, l’aroma limone e mescolate, scolate l’uvetta per bene e aggiungetela insieme ai pinoli, alle mandorle o alle noci tritate, al pangrattato o ai biscotti secchi, rimescolate per bene.

Depositate al centro del rotolo, disponete il ripieno in tutta la lunghezza e chiudete per bene, se vi avanza un po’ di pasta tagliatela e fate delle roselline decorative.

Via in forno a 180° per una mezz’ora o comunque finché non sarà dorata la pasta sfoglia. Io l’uovo non lo metto sopra, voi se preferite averla lucida spennellatelo prima della cottura.

Servite spolverizzato di zucchero a velo.

Gnammmm!!!

Strudel di mele di mamma Bertilla

Strudel di mele di mamma Bertilla

Strudel di mele di mamma Bertilla

Strudel di mele di mamma Bertilla

Strudel di mele di mamma Bertilla

Strudel di mele di mamma Bertilla

Strudel di mele di mamma Bertilla

Strudel di mele di mamma Bertilla

 

 

visto 643 volte

  1. Confermo e certifico. Lo strudel di mele di mamma Bertilla è una vera fonte di goduria.
    Grazie Debora per aver condiviso la ricetta e per aver sempre condiviso anche qualche fetta. Smack

    P.S.
    dovevi mettere nelle avvertenze: ATTENZIONE PROVOCA DIPEDENZA
    lo so ben io che sono anni che sono caduta nel tunnel ….:-)

  2. samira says:

    Strepitoso!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti