subscribe: Posts | Comments

Polpette di zucchine, ricotta, mandorle e alga wakame

16 comments
Polpette di zucchine, ricotta, mandorle e alga wakame

Le Polpette di zucchine e ricotta con contorno di friarielli sono nate per caso, da un avanzo di ricotta di pecora e una spadellata di zucchine e cipolle e dal desiderio di farle mangiare alla figlia in una soluzione leggera che non le appesantisca lo stomaco, visto lo stress da esami che si avvicinando a grandi passi. A tale proposito,  se anche voi avete figlie o figli che vanno verso esami delle medie o maturità, vi invito a leggere questo articolo su Mammeonline dal titolo “Tempo di esami: come nutrirsi al meglio” della mia amica dietista nonché blogger di cucina Patrizia Valerio.

Ovvia, andiamo a vedere come preparare queste favolose

Polpette di zucchine, ricotta, mandorle e alga wakame

Ingredienti

  • 2 zucchine spadellate con 1 cipolla e insaporite a vostro gusto
  • 1 hg e mezzo di ricotta di pecora
  • una manciata di pecorino romano grattugiato
  • una manciata di mandorle non sbucciate
  • 2 pizzichi di alghe wakame secche
  • curcuma
  • pepe
  • pangrattato
  • un cucchiaio di pomodori secchi tritati
  • semi di papavero
  • olio evo
  • friarielli quantità a piacere

Procedimento

Mettete l’alga wakame a rinvenire in una tazza di acqua fredda.

Tritate le mandorle e mettetele in una terrina capiente.

Frullate le zucchine e cipolle spadellate, schiacciate su un piatto la ricotta e unite tutto alle mandorle. Mescolate.

Aggiungete la curcuma (abbondante che fa bene) e una macinata di pepe creola.

Aggiungete il pecorino grattugiato, i pomodori secchi tritati e l’alga wakame scolata e tritata e mescolate.

Aggiungete pan grattato fino a raggiungere una consistenza tale da poter dare loro una forma ma senza farle seccare troppo.

Con un cucchiaio prendete parte dell’impasto, date una forma tondeggiante, passatela nel pangrattato e poi sistematela schiacciandola un po’ sulla sommità, in una teglia grande con carta forno.

Sistemate tutte le polpette nella teglia, posizionateci intorno i friarielli. Versate un po’ di olio evo sulle polpette e fateci cadere sopra i semi di papavero.

Infornate a 160° fino a imbrunimento dei friarielli (circa 15 minuti) e poi togliete i friarielli e fate andare le polpette sotto al grill facendo attenzione che non diventino troppo scure.

Sono buonissime, sane e super leggere, accompagnate dai friarielli al forno o da un’altra verdura a vostro piacimento saranno molto gradite e saranno perfette per una cena leggera.

Hanno l’indubbio vantaggio di una cottura abbinata di secondo e contorno al forno, che volere di più?

Se volete farle diventare vegan, sostituite la ricotta con un panetto di tofu che avrete fatto bollire una decina di minuti con una foglia di alloro, tofu che triterete subito dopo le mandorle. E naturalmente, non aggiungete il pecorino grattugiato.

Io non ho aggiunto sale sia perché le zucchine erano già state insaporite in cottura, sia perché il pecorino ha già una sua salinità elevata.

Ne ho messo un po’ sui friarielli.

Bon apétit!

Se ti è piaciuta questa ricetta, twittala ai tuoi amici!

Polpette di zucchine, ricotta, mandorle e alga wakame Condividi il Tweet
Polpette di zucchine, ricotta,mandorle e alga wakame

Polpette di zucchine, ricotta,mandorle e alga wakame

Polpette di zucchine, ricotta,mandorle e alga wakame

Polpette di zucchine, ricotta,mandorle e alga wakame

visto 107 volte

  1. Semplici e appetitose

  2. Le alghe o le ho mai usate. Devo provarci!

  3. Una ricetta come sempre molto originale!!!!

  4. Io non ho esami,ma se non ti dispiace le proverò a fare ugualmente

  5. debora says:

    bella ricetta….devo provare non ho mai assaggiato le alghe wakame….proverò sicuramente!!!!

  6. erminia roxi says:

    Non ho mai usato l’alga in cucina ,da provare Ciao

    • Ermina, vale la pena iniziare a metterla qua e là perché è davvero ricchissima di minerali molto utili per il nostro corpo.
      Ciao e grazie di essere passata 😀
      Debora

  7. Buone queste polpette! Io uso l’alga wakame, ma non me l’aspettavo qui. Brava!

  8. cHE BUONE…DA PROVARE !

  9. Queste polpette sono veramente insolite, mi piacerebbe proprio assaggiarle… devono essere buonissime!! 😀

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti