subscribe: Posts | Comments

Panini piuma di nani con riciclo di pasta madre

0 comments
Panini piuma di nani con riciclo di pasta madre

Quella cosa meravigliosa che è la mia pasta madre cresce, cresce, cresce, cresce… ormai devo decidermi a cacciarla in frigo perché sennò sarò sommersa da pm da riciclare. Dopo aver fatto i grissini (ottimi!), mi son voluta cimentare con qualcosa di più “impegnativo”, mettendo in conto un eventuale fallimento.
Così mi son dedicata ai panini piuma di nanino 😀

INGREDIENTI
150 ml. di acqua bollente
115 gr. di zucchero
55 gr. di burro a pezzettini
300 gr di pasta madre da buttare (o 18 gr. di lievito di birra)
1 cucchiaino di zucchero
50 ml. di acqua tiepida
2 uova
1/2 cucchiaio di sale (la dose è esatta, non spaventatevi per il mezzo cucchiaio, d’altronde la dose farina è parecchia)
650 gr. di farina manitoba

PROCEDIMENTO
Siccome la pm era in frigo da parecchio ed era di più rinfreschi, ho riempito una ciotola di acqua tiepida, ho messo un cucchiaino di zucchero a sciogliere e poi ci ho spezzettato dentro la mia pm acidella
Lasciatela così per mezz’ora (cmq non meno di 20 minuti).

Intanto nell’impastatrice mettete l’acqua bollente, il burro a pezzetti e lo zucchero. Lasciate riposare lo stesso tempo della pm.

Quindi prendete la pm, pesatela (la mia tutta era 392 gr ma in acqua si smolla e non la recupererete mai tutta… io cmq ne ho buttata giusto una noce) e versatela nella ciotola dell’impastatrice.
Aggiungete gli altri 50 ml di acqua tiepida e il cucchiaino di zucchero, le due uova e impastate a velocità 2 per 1 minuto o cmq fin quando la pm sarà praticamente sciolta.

Adesso cominciate ad aggiungere la farina a cucchiaiate.
Quando sarete a metà circa, mettete il sale. Finite la farina e fate impastare bene per circa 10 minuti, fermando di tanto in tanto l’impastarice per staccare l’impasto dal gancio.
Alla fine avremo il classico impasto morbido e liscio, ben incordato.

Ora trasferitelo sul tavolo infarinato. Dividete in due pallottole e mettete a lievitare per 3 ore (io due ore e mezza nel forno con la lucina accesa).

Adesso dividete ogni palla in otto pezzi e procedete alla formatura come si vede nel post di nanino 😉
Cacciate tutto nel forno chiuso (e spento ovviamente ma con un pentolino di acqua dentro) e andate a dormire 😆

Alla mattina tirate fuori le teglie, spruzzatele di latte (o spennellatele di uovo o di burro fuso), spolveratele con dello zucchero semolato (l’impasto è veramente poco dolce, potete abbondare) o degli zuccherini colorati o zucchero in granella, accendete il forno a 180° e cuocetele le ciambelline per circa 20minuti.

Spettacolose!!!! Se proprio volete farvi del male, tagliatele a metà e spalmatele di crema al cioccolato o marmellata o miele

Come tutti gli impasti a base di manitoba, consumateli entro 24 h oppure congelateli appena tiepidi.

Sono rimasta meravigliata di come non ci sia assolutamente traccia di lievito sia nell’odore che nel sapore!!!

Prima di andare a letto

Al mattino

Pronti! Ecco i meravigliosi Panini piuma di nani con riciclo di pasta madre

L’interno

http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=83509&highlight=panini+piuma

visto 312 volte

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti