subscribe: Posts | Comments

I miei esperimenti con l’agave

49 comments
I miei esperimenti con l’agave

Mi sono buttata oggi in esperimenti: ho fatto questi brownies ma al posto dello zucchero di mele (che mi interesserebbe, ma non trovo da nessuna parte) ho messo 50 gr di succo di agave e non ho fatto la copertura.

Non ci avrei scommesso due lire invece sono venuti buonissimissimi!! Da rifare assolutamente.

Brownies con succo d'agave

Brownies con succo d’agave

Poi ho fatto questa crostata

– 300 gr di farina (kamut. farro, grano saraceno)

– zucchero di canna integrale o succo di agave (varia a seconda di quanto dolce vogliamo fare , vi consiglio un paio di cucchiai)

– lievito per dolci ( quanto basta , vi consiglio più di metà bustina )

– latte di soia ( 120 ml )

– olio di oliva extravergine ( 70 ml )

– 1 pizzico di sale

ho scelto l’unica ricetta che ho trovato gia con indicato l’agave, ma non l’ho assaggiata se non una briciola
poco dolce, ma con la marmellata dovrebbe andare
io ho usato 220 di farina bianca e 80 di integrale
olio di mais
e latte ps vaccino

però appena prendo la mano on la quantità di agave da usare voglio provarne una di quelle di ludo, magari col burro

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
  1. ieri alla fine non ho provato niente che otesse andare bene per me perchè mia sorella era ospite da me e non voleva sperimentare cose senza zucchero.
    però ho ceduto ed ho assaggiato 🙁
    poi mmisento in colpa da morire sia per gli zuccheri che per la ciccia.
    fino ad ora sono stata ligia con l’alimentazione tanto da essere considerata da tutti troppo spartana ed esagerata ed avevo perso tanti chili, per alcuni troppi.
    ma ora tra assenza di eutirox e qualche sgarro non voglio ritrovarmeli tutti…che fastidio!!

  2. grazie lekbir!
    ora che è da un po’ che mangio integrale, sono arrivata a preferirla alla farina bianca. mi piace sentire sotto i denti le imperfezioni delle farine integrali o ai cereali

  3. succo di mela 100% (senza zuccheri aggiunti)

    a me il sapore piace perchè mi piacciono molto i gusti rustici, si sente molto la farina integrale (io ne ho usato una saporitissima)

    senza eutirox ti devi tutta ricalibrare :abbr:

  4. io ho appena trovato una ricetta di frolla completamente senz zucchero
    http://cucinatollerante.altervista.org/biscottini-di-crostata-senza-zucchero/

    Pasta, dosi per una teglia rettangolare circa 20×30 cm:

    250 g di farina
    130 g di margarina
    1 uovo intero
    scorza di un limone al naturale
    sale
    Mettere la farina a fontana e versarvi al centro la margarina (a temperatura ambiente), l’uovo, la scorza di limone e il pizzico di sale. Impastare finché la pasta non è omogenea cercando però di lavorarla il meno possibile! (potrebbe altrimenti perdere la sua caratteristica di “frolla”). Formare quindi una palla e metterla in frigo per almeno un’ora prima di utilizzarla per successive lavorazioni.

    Stendere la pasta su un tagliere o su carta da forno, tirarla col mattarello fino riempire la teglia. Guarnire e infornare.

    anche se preferisco il burro alla margarina.
    cmq non lo provo oggi perchè sto ingrassando anche senza mangiare praticamente dolci 🙁

    mi sa chela riduzione quasi totale dell’eutirox si fa sentire…:(

  5. quindi approvata come sapore?

    e succo di mela? quale? quello normale da bere?

  6. allora, ho usato questa ricetta per l’impasto:
    300 gr – farina di tipo 2 (io ho usato un’integrale macinata a pietra)
    150 ml – succo di mela
    100 gr – farina di mandorle
    buccia tritata di 1/2 limone
    1/2 bustina di cremortartaro
    3 cucchiai di olio di mais
    sale marino integrale (non ce l’ho non l’ho messo)

    c’è anche la variante con 100 gr di granella di nocciole macinata a polvere in sostituzione della farina di mandorle, in questo caso bisogna mettere un cucchiaio in più di olio

    io ho fatto la variante…quando ho visto che 100 gr di farina di mandorle costava 5,19 euro!!!

    Procedimento:
    mescolare le farine con il cremor tartaro, la buccia di limone e il sale. aggiungere l’olio e lavorare bene con le mani (io ho usato il robot, mentre girava aggiungevo i liquidi a filo) per farlo assorbire bene. incorporare il succo di mela e lavorare velocemente fino ad ottenere una palla. Mettere a riposare in un canovaccio. Preparare la farcitura (qui proponeva albicocche o mirtilli, se ti interessa di scrivo anche i ripieni), io ho messo in una pentola due pere tagliate a fette con un po’ di sciroppo d’acero e le ho fatte intenerire. Poi ho triturato del fondente.
    tirare l’impasto col mattarello, farcire e mettere le striscioline
    cuocere a 190° per 45 min. Io l’ho cotta 45 min senza controllarla perchè ero impegnata coi piccoli ed è diventata troppo dura, ha fatto proprio come la frolla quando la si cuoce troppo. Proverò di nuovo

  7. ti farò sapere

  8. Aspetto 🙂
    Tanto anche io non è che ne mangio tutti o giorni
    Il dolce rappresenta comunque una eccezione

  9. bisogna sperimentare
    io ieri ho fatto un dolcetto al volo: ho tagliato a fette due pere, ci ho versato sopra un po’ di sciroppo d’acero, le ho fatte caramellare e poi ho aggiunto ciocco fondente…buonissimo! voglio provare a fare una frolla con sciroppo d’acero al posto dello zucchero e olio+acqua al posto del burro e poi farcirla con pere e ciocco, ma prima del prox week-end non se ne parla perchè sono a dieta quindi dolci una volta a settimana

  10. Grazie

    Ma mi aiutate con questi benedetti sostituti dello zucchero???

  11. Mamma mia quanto è già grande Sara????
    Il piccoletto è un ammmmore :love

    Vado a studiarmi questa nocciolata adesso, che mi avete incuriosito…

    Vista…no, credo di averla provata in vacanza con mia cognata. I miei l’han bocciata….

  12. @susanna_a wrote:

    ho fatto la chiffon cake con l’agave. E’ venuto uno schifon cake…

    :aris :aris

  13. @moorea wrote:

    ciao sheila, che belli i tuoi bimbi!!!
    volevo dirti che anche io uso i prodotti rigoni,da anni ormai… della nocciolata ne siamo ghiotti, ma anche le marmellate. in particolare quella di albicocche e quella di mirtilli.

    anche noi albicocche e mirtilli moor!!

  14. @moorea wrote:

    ciao sheila, che belli i tuoi bimbi!!!
    volevo dirti che anche io uso i prodotti rigoni,da anni ormai… della nocciolata ne siamo ghiotti, ma anche le marmellate. in particolare quella di albicocche e quella di mirtilli.

    grazie 😀

    ho continuato a fare scorta ed ora ho in casa 7 marmellate e 7 nocciolate 🙂
    un paio le regalerò a Pasqua. sono troppo buone
    devo diffonderle 😆

  15. @lekbir wrote:

    noi martedì all’ipermercato cercavo lo sciroppo d’acero e a fianco c’era lo sciroppo di mele, è questo che cercavi?

    che differenza c’è tra agave, sciroppo d’acero e sciroppo di mele? per fare i dolci quale è più salutare?

    IO NON SO PROPRIO RISPONDERTI PERCHè SONO ALLE PRIME ARMI SULL’ARGOMENTO
    scusa il maiuscolo…
    ho cercato lo zucchero di mele (sciroppo di mele?) rigoni di asiago perchè in un sito di ricette per diabetici ne parlano bene
    ma non l’ho trovato da nessuna parte

  16. noi martedì all’ipermercato cercavo lo sciroppo d’acero e a fianco c’era lo sciroppo di mele, è questo che cercavi?

    che differenza c’è tra agave, sciroppo d’acero e sciroppo di mele? per fare i dolci quale è più salutare?

  17. ciao sheila, che belli i tuoi bimbi!!!
    volevo dirti che anche io uso i prodotti rigoni,da anni ormai… della nocciolata ne siamo ghiotti, ma anche le marmellate. in particolare quella di albicocche e quella di mirtilli.

  18. @susanna_a wrote:

    ho fatto la chiffon cake con l’agave. E’ venuto uno schifon cake…

    ah ah…una fritella?
    e di sapore? 😆

  19. ho fatto la chiffon cake con l’agave. E’ venuto uno schifon cake…

  20. @Pongi wrote:

    @sheila wrote:

    Non ho avuto il coraggio di assaggiare l agave da solo 😆

    E perchè mai’ E’ ottimo l’agave! Io come ho già detto lo metto sempre nello yogurt e sui pancakes, e ci sta benissimo. Mio marito lo preferisce addirittura allo sciroppo d’acero, dice che è meno stucchevole.

    Io invece non amo il gusto dell’agave da solo, proverò a fare una crostata

  21. Infatti vorrei capire se mi conviene cercare sostituti o se lo stesso effetto c’è l ho riducendo la quantità
    Perché se io ho messo 75 gr di agave èageo mi va bene usare per la stessa ricetta
    50 0 60gr di Zucchero
    el effetto sulla salute è lo stesso…allora mi conviene cercare di abituarmi a meno zucchero e basta

    Comunque oggi ho mangiato cappuccino( come sempre) e una fetta di questa crostata al posto dei soliti oro saiwa e 2 h dopo colazione la glicemia era 90 che è un valore che va bene visto che deve essere sotto 140 , ma di solito ho 60-70-75

    Devo imparare ad accontentar mi ..

  22. uso da un po’ lo sciroppo d’agave al posto dello zucchero, nell’impasto per attivare il lievito ad esempio,e funziona alla grande. Non l’ho mai assaggiato perché non sono amante delle cose dolcissime, non aggiungo zucchero a niente e lo riduco sempre nelle ricette.

    Quanto ai sostituti, come zucchero di canna uso in genere il Panela del commercio equo e solidale. Al momento uso una melassa di barbabietola bio, ha un gusto più marcato ma non è male, l’ho messa (due cucchiai) nei biscottini ai semi. Solo che è molto difficile da dosare, a differenza dello sciroppo di agave.

  23. @sheila wrote:

    Pasticcino col suo sorriso abituale(che fortuna!!)

    Pasticcino pettinato da bravo bambino dopo il bagnetto 🙂

    Sara “sgallettata” pronta per andare a danza

    che meraviglia Sheila, Luca è un piccolo Lord, bellissimo e Sara, mamma mia, nella mia testa era ancora quella puffettina rosa che hai nell’avatar e invece è già così grande, sono una meraviglia :love grazie per questo aggiornamento :bacbac:

    Fai bene a trovare soluzioni a indice glicemico basso questo perché in realtà tutte dovremmo ridurre drasticamente il consumo di zucchero non solo per questioni relative al diabete quanto perché lo zucchero è nocivo per il nostro corpo.
    Lo so sembra una affermazione radicale, magari lo è… però se leggete libri su come modificare l’alimentazione anche per tenere sotto controllo i tumori, vedrete che una tra le prime cose da fare è proprio quella di eliminare lo zucchero.
    E utilizzare farine integrali e ovviamente scegliere il biologico è fondamentale per evitare le sementi ogm o gli additivi anti proliferazione di muffe etc etc.
    Vabbè, scusa la divagazione.
    Io da anni ho intolleranze ai latticini, alle uova, al pollo, alle solanacee e varie altre cose che ciclicamente si presentano, quindi vario la mia alimentazione e vario le ricette in modo da riuscire ad introdurre il meno possibile quegli alimenti che mi possono provocare o la colica immediata, che rende ovviamente più facile l’individuazione, ma anche quelli che non danno una reazione immediata ma creano una situazione di infiammazione che dall’intestino poi porta a tutta un’altra serie di disturbi che possono essere i più svariati.

    baci 🙂

  24. Ma quanto è bello pasticcino?? :love
    E Sara è cresciutissima!!

  25. @Pongi wrote:

    Beh, immagino che essendo l’agave più liquido dello zucchero la consistenza cambi per forza…mettere meno uova?
    Anche perchè a me 3 uova per 300 gr di farina sembrano davvero tante, io per quella dose ne avrei messa a far tanto una.

    si le uova le ho proprio sbagliate

    ho rivisto la ricetta che uso di solito e avrei dovuto mettere 1 uovo e un tuorlo…quindi ho proprio sbagliato

  26. Beh, immagino che essendo l’agave più liquido dello zucchero la consistenza cambi per forza…mettere meno uova?
    Anche perchè a me 3 uova per 300 gr di farina sembrano davvero tante, io per quella dose ne avrei messa a far tanto una.

  27. @Pongi wrote:

    Bella! Mi fai venire voglia di provare.
    Ma davvero l’agave non cambia il sapore della frolla? Perchè ha un gusto abbastanza pronunciato e molto aromatico, mi sembra strano che non lo si senta.

    io non lo sento…

    cambia parecchio la consistenza e quindi devo capire come gestirmelo meglio

  28. merenda fatta

    sono abbastanza soddisfatta, ma , come dicevo, sia impastando che mangiando, la frolla è meno biscottosa della classica, e poi l’ho dovuta cuocere molto più a lungo, perchè è come se rimanesse umida all’interno.

    tra un assaggio e l’altro e l’idea del basso indice glicemico mi sa che ne ho mangiata troppa….

  29. Bella! Mi fai venire voglia di provare.
    Ma davvero l’agave non cambia il sapore della frolla? Perchè ha un gusto abbastanza pronunciato e molto aromatico, mi sembra strano che non lo si senta.

  30. @ludo68 wrote:

    ps io ho appena fatto crostata alle fragole:
    Frolla con yogurt, 40 burro e 60 gr di zucchero; sopra un velo di marmellata (sempre Rigoni di Asiago), ma proprio un velo, diciamo 1/4 di vasetto, forse meno. Una volta uscita con la marmellata ancora calda.. ci ho appiccicato sopra le fragole a fettone : )

    che bella idea! avevo tutti gli ingredienti!

  31. allora…ho voluto fare una frolla molto burrosa che so per certo che piace.
    poi pian piano modifico un ingrediente alla volta.

    ho quindi fatto:
    300 gr di farina
    125 gr di burro
    75 gr di agave liquido
    3 uova (ma se ne possono mettere sicuramente meno….sono andata a memoria..mi sa che ho sbagliato)
    scorza di limone

    ho per ora assaggiato solo un biscottino fatto con un avanzo di impasto
    ed è buono

    l’unica cosa che ho notato è che l’impasto è più elastico e meno friabile del classico

  32. ps io ho appena fatto crostata alle fragole:
    Frolla con yogurt, 40 burro e 60 gr di zucchero; sopra un velo di marmellata (sempre Rigoni di Asiago), ma proprio un velo, diciamo 1/4 di vasetto, forse meno. Una volta uscita con la marmellata ancora calda.. ci ho appiccicato sopra le fragole a fettone : )

  33. Pasticcino è da mangiare!!! E Sara, sempre bellissima, cresciuuuuuuta!

    Che frolla usi mia Sheila? Interessanti questi tuoi esperimenti : ))

  34. Oh mamma che spettacolo i bimbi!
    Ahhh anche i dolci 😉

  35. Pasticcino col suo sorriso abituale(che fortuna!!)

    Pasticcino pettinato da bravo bambino dopo il bagnetto 🙂

    Sara “sgallettata” pronta per andare a danza

  36. ah foto recenti dei pupi non ne ho messe…aspetta che te li faccio vedere qui

  37. @Pongi wrote:

    @sheila wrote:

    Non ho avuto il coraggio di assaggiare l agave da solo 😆

    E perchè mai’ E’ ottimo l’agave! Io come ho già detto lo metto sempre nello yogurt e sui pancakes, e ci sta benissimo. Mio marito lo preferisce addirittura allo sciroppo d’acero, dice che è meno stucchevole.

    giusto..nello yogurt magro bianco lo potrei provare

  38. @Debora wrote:

    ma che begli esperiementi Sheila, come mai? Hai intolleranze?
    Io ne sono felice perché mi dai suggerimenti utili per dolci che potrei mangiare pure io 😀
    Ma quella nocciolata di cui parlate ha dentro latte? :pao
    E foto aggiornate con te e i pupi quando ce le fai vedere? Oppure dimmi dove sono se mi sono persa il topic! :love

    ciao Debora!
    nella nocciolata c’è il latte scremato

    io ho ridotto nettamente il consumo di zuccheri perchè ho avutoil diabete gestazionale, in forma lieve, senza bisognodi insulina,peroò poi al controllo fatto 5 mesi dopo il parto, il valore a 2 ore dal carico di glucosio è venuto 150
    cioè ridotta tolleranz al glucosio 🙁

    esclusa l’ipotesi peggiore(cioè anticorpi antipancreas) secondo l’endocrinologo può aver inciso l eutirox che prendo da 25 anni!. per cuime lo ha ridotto al minimo e intanto mi misuro la glicemia due gg a settimana 2 h dopo i pasti.

    mangiando come mangio ho sempre avuto misurazione nella norma(cioè sotto i 140) , a dire il vero quasi sempre numeri a due cifre.

    però la voglia di dolce ce l’ho e quindi sto sperimentando l’agave che pare abbia un indice glicemico bassissimo.

    tu che intolleranze hai?

  39. @sheila wrote:

    Non ho avuto il coraggio di assaggiare l agave da solo 😆

    E perchè mai’ E’ ottimo l’agave! Io come ho già detto lo metto sempre nello yogurt e sui pancakes, e ci sta benissimo. Mio marito lo preferisce addirittura allo sciroppo d’acero, dice che è meno stucchevole.

  40. ma che begli esperiementi Sheila, come mai? Hai intolleranze?
    Io ne sono felice perché mi dai suggerimenti utili per dolci che potrei mangiare pure io 😀
    Ma quella nocciolata di cui parlate ha dentro latte? :pao
    E foto aggiornate con te e i pupi quando ce le fai vedere? Oppure dimmi dove sono se mi sono persa il topic! :love

  41. Non ho avuto il coraggio di assaggiare l agave da solo 😆
    Nei dolci non si sente nessun retrogusto strano

    Il caffè ,tea e cappuccino io li bevo sempre non Zuccherati quindi non so aiutarvi

    Ne vi usato un cucchiaino per riattivare il lievito secco per pane e focaccia e è andata benissimo come sapore

    La crostata non mi ha soddisfatto non per via Dell agave ma per gli ingredienti
    Assomiglia più ad un pane che a una frolla

    Ma io voglio la frolla!

  42. hummm, interessanti…

    La nocciolata di rigoni è una cosa strepitosa!!!!!!

    Vera, lo zucchero di canna grezzo è una via di mezzo tra quello integrale e quello di canna “raffinato” (quest’ultimo è praticamente identico a quello bianco), quindi non è una “bufala”, ma semplicemente ti indica una fase di processamento dello zucchero.

  43. @Pea73 wrote:

    Com’e’ l’agave come sapore? Varia molto?

    mi accodo alla domanda…
    io per ora ho provato lo zucchero integrale di canna: ma usato nel caffé non mi piace proprio :giu: , nei dolci lo miscelo col bianco e puo’ andare… ieri ho preso sempre al biologico quello di canna grezzo, ma non so cos’é, perché se non è integrale, allora è la solita “bufala” che vendono al super? boh 😕
    ho visto pure l’agave, ma non ne sapevo nulla…

  44. Com’e’ l’agave come sapore? Varia molto?

  45. la crostata che è più torta non è male come sapore, ma poroprio perchè c’è il lievito ha la base soffice, io invece cerco qualcosa di biscottoso.
    mi sa che metto 50 gr di agave nella frolla di ludo e risolvo.
    vi farò sapere se ci provo

  46. ah la marmellata eè la rigoni di asiago alle pesche e poi ne ho fatta una piccola di crostatina con la nocciolata rigoni di asiago.
    che ho prontamente assaggiata….strepitosa.

    mi sa che andrò a farne scorta ora che è in offerta al supermercato, perchè gli ingredienti sono molto più sani della nutella che a malincuore fino ad ora ho messo nei panini di filippo
    il sapore lo ha fatto rimanere ad occhi spalancati! 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti