subscribe: Posts | Comments

ecco qua la mia produzione natalizia per l’asilo

13 comments
ecco qua la mia produzione natalizia per l’asilo

Gli anni passati mi immolavo sull’altare delle torte superdecorate che poi andavano svendute, nel senso che più di tanto non si può chiedere per una torta alla vendita di beneficenza per l’asilo… Così facevo le 3 di notte per nulla 😕 .
da quest’anno mi son fatta furba, e il motto è: minimo sbattimento, alto rendimento!
Così ho preso il via: una teglia da 8 di torta cioccolato-pere-amaretti buonerrima, che poi taglio in 2 quadrati più due ritagli e coi ritagli compondo un terzo quadrato: tanto ricopro tutto col cioccolato e non si vede :aris ;
due tronchetti di natale all’arancia ripieni di camy (cioè scorza nell’impasto del rotolo, nella cpertura di cioccolato e rotolo spalmato di marmellata d’arance);
un paio di kili di frollini natalizi; ho diviso in 3 la frolla e una parte l’ho fatta al limone, e i biscotti nati da quella frolla lì li ho glassati al limone. A un terzo della pasta ho unito 100 gr di mandorle tritate, un cucchiaino di cannella e del chiodo di garofano macinato, li ho coperti di cioccolato fondente e devo dire erano strepitosi. All’ultimo terzo ho unito cacao e nocciole tritate, coperti con ciocco bianco.
Se devo essere sincera tutti tutti i due kili non ci sono arrivati, all’asilo 😆 …
ecco qua


VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
  1. Magnifico, assolutamente magnifico :appl

  2. bravissima!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. lavoro stupendo e per i biscotti anch’io ti do la mia benedizione, vedrai che faranno un gran figurone :abbr:

  4. Grazie dei complimenti; in realtà ci si mette meno a fare tutti sti biscotti che una qualsiasi torta a strati farcita e decorata con pdz, motivo per cui ho preso la mano e per le future vendite farò tanti biscotti e zero torte decorate 😉 . Poi a sto giro ho deciso che valeva la pena di sacrificare una sac a poche per le decorazioni fini con la glassa, invece di usare sti conetti che mi si disfano, si aprono, e mi impiastricciano le mani. Quando fai per altri non puoi manco ciucciarti le dita :aris , devi proprio lavarti le mani tremila volte :uaz:
    Essendo inverno poi non ci sono tempi morti, quelli ricorperti di cioccolato basta parcheggiarli 1 minuto al gelo sul balcone per far rassodare la copertura, insomma, fan tanta figura con un lavoro ragionevole :mrgreen: . Non dico che ci ho messo poco, no, perchè erano tanti, ma nemmeno ho fatto le 4 di mattina come l’anno scorso 😯
    Con la vostra benedizione mi attivo anche per pensieri sparsi a tutti quelli che quest’anno han il magone… siete proprio preziose 😀

  5. che belle cose!

  6. i biscotti sono carinissimi …. come dice Susanna una coccola ricevuta dalle persone che amiamo è sempre piacevole anche in momenti bui

  7. Che meravglia di cose!!!!!!!!! SOno tutte carinissime!!!!!!!!!!!

    per la famiglia, quoto la susa, che ha scritto delle parole bellissime

  8. Alla faccia che lavorone!

  9. Menomale che non ti sei sprecata!!!!

    Riguardo alla famiglia…Le cosine da mangiare non sono mai inopportune. Sono sembre un bel modo di coccolare le persone. Fai i biscottini e li impacchetti nella carta scrocchiarella. Con un bel fiocco e un bigliettino affettuoso. Non bisogna mai perdere un’occasione per dire a qualcuno che gli si vuole bene.
    Specie quando si sente l’assenza di qualcuno che si ama e che non c’è più… :abbr:

  10. io penso che dei biscottini sia un pensiero giusto

  11. Quest’anno abbiam deciso fra parenti di non farci regali (abbiamo vissuto due lutti tremendi in un anno… è il primo natale senza di loro), ho pensato che dei vassoietti con i biscotti potrebbe essere un buon pensiero. O no? Cioè, mia zia specialmente (è mancata mia cugina a giugno) sta malissimo. Non che mia suocera stia meglio, eh.
    Non vorrei che fossero inopportuni perfino i biscotti, ecco, cosa dite?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti