subscribe: Posts | Comments

Cioccolato plastico. Foto Primo esperimento.Cerco consigli!!

11 comments
Cioccolato plastico. Foto Primo esperimento.Cerco consigli!!
Per la Cioccolata Bianca:
100 Grammi di Cioccolata Bianca di BUONA qualità *
1 Cucchiaio raso di acqua naturale
1 Cucchiaio generoso di Miele
Zucchero a Velo Q.b.
Per la Cioccolata Nera :
100 Grammi di Cioccolata Nera di BUONA qualita’ *
1 Cucchiaio raso di acqua naturale
2 Cucchiai generosi di Miele
Zucchero a Velo Q.b. *** E’ importante che sia di una buona qualita’ per una migliore resa finale.** Risulta un uso maggiore in questa preparazione rispetto a quella del cioccolato bianco

Iniziamo con la procedura.

Iniziamo con il fondere la cioccolata o a bagnomaria o a microonde, come siamo piu’ comodi.

Quindi appena caldo, tirato fuori dal Micro o dal Bagnomaria, versiamo subito dentro il cucchiaio di acqua..Raso..

E un cucchiaio generoso di Miele..

Quindi mescoliamo subito energicamente con un mescolo di legno fino ad ottenere un agglomerato abbastanza consistente e tiriamolo giu su un piano di marmo o similare. Il tutto per affrettare la procedura di raffreddamento.

Otterremo questa cosa uno po’ molliccia ma allo stesso tempo malleabile.

Ora prendiamola e maneggiandola con le mani “buttiamola” piu’ volte con forza sul nostro piano. Diventera’ molto piu elastica. E si raffreddera’.

Ora si sara’ ristretta un pochino di piu’. E’ l’ora di aiutarci con lo zucchero a velo. Prendiamo una manciatina e mettiamolo a fianco della nostra pallottoncina.

Quindi stendiamocelo con le mani sopra…Lavoriamolo cercando di fare sempre i soliti tre movimenti affinchè lo zucchero a velo venga agglomerato meglio:1. Distendi

2. Chiudi da sinistra

3. Chiudi da destra

4. E a pallottolina..

Per lavorarlo meglio e prendere anche lo zucchero a velo rimamente attaccato sul nostro piano be..riduciamolo a condorcino! ( Qui ogni pizzico di Zucchero non si butta)

Quindi formiamo la palla e lasciamola raffreddare per 5 minuti.

Finora sono passati 17 minuti.

Ora prendiamo il nostro stendipasta e mettiamoci sopra una spolveratina di zucchero a velo.Quindi mettiamo a cordoncino il nostro cioccolato.Tiriamo a misura Uno..’.
Se ci fossero ancora dei buchetti qua e la.. cosa fare? Be pieghiamolo in due su se stesso e ritiriamolo.

SE NON FOSSE ANCORA DELLA CONSISTENZA VOLUTA:
(Anche se a me personalmente era gia’ bell’epronta)
“Passiamoci” sopra un altro pizzico di zucchero a velo..
Arrotoliamo su se stesso.. e passiamolo ancora su dello zucchero rimasto..
Finalmente otteniamo una sfoglia ben definita e compatta!

Da buona impaziente ho voluto far subito una prova.
Col fondente non è andata malissimo, non ho guardato nemmeno un esempio e ho fatto a mio intuito, quindi, credo di poter far molto meglio copiando qualche idea e studiandomi le tecniche.

Col bianco invece ho fatto una fatica! Ho messo un sacco di zucchero a velo rispetto al nero. Ma comunque la pasta, tolta dal riposo dal frigo, poi mi si scalda subito e diventa troppo appiccicaticcia e difficile difficile da lavorare oppure non liscia di aspetto, ma screpolata

Cosa devo farci?? Aggiungerci ANCORA zucchero??

Basta forse farla riposare di più? Per esempio quella nera, adesso a distanza di un oretta buona, mi sembra molto più lavorabile di prima.

Vi metto i primi esperimenti, i classici fiori…domani mi studio meglio che ci posso fare!

culinariee017culinariee018

culinariee019 culinariee020 culinariee021 culinariee022 culinariee023 (1)  culinariee024

 

visto 372 volte

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
  1. bellissime le 2 rose vicine!!

    bravissima!!

    io vi guardo e ammiro,per ora sono in palla di pdz che mi ha fatta divrtire ed è decisamente semplice da lavorare

  2. Dunque dunque.
    Ci ho riprovato poco fa.
    Il fondente è ben malleabile, il bianco nà schifezza come ieri, bo, cercherò da qualche parte per capire perchè..
    Comuqnue:
    LE ROSE
    ho fatto i petali uno per uno poi man mano li ho assemblati intorno al picciolo, sempre di più




    una prova colorando sopra, ma senza pennello è dura…

    e una prova colorando la pasta bianca :mrgreen:

  3. Ma che belli!!! Soprattutto le calle…
    Ma come hai fatto a fare le rose?

  4. giulia sei nominata seduta stante esperta di cioccolato plastico! sono bellissimi e bravi ai bambini!!

  5. mai provato…il tuo risultato mi pare ottimo!

  6. brava, ti sei fatta le canne coi bambini!!!! Telefono azzurrooooooooooooo :rrofl:

  7. Ieri sera ho tirato fuori i due panetti avanzati ed erano un pò più lavorabili. Abbiam fatto, io e i bimbi, delle rosellini e delle canne (le calle 😆 , ma non c’era verso che si ricordassero il nome giusto! Ci son restata così quando uno mi ha detto”Mamma mi fai una canna con quello bianco?” :rrofl:…poi ho capito 😆 )
    Comuqnue, assaggiato, e son mangiabili. Quello bianco, per me che amo l’amaro fondente, era un pò troppo dolce, e quello fondente, per loro a cui non piace, invece era più dolce del solito, quindi alla fine ho dovuto nascondere il resto, perchè si sarebbero mangiati tutto e per poter fare delle prove anche oggi, a distanza di un giorno, per vedere com’è.

    Ho già in mente una torta da fare nei prossimi giorni, con cui decorarle :uaz:

  8. Mamma, io mi ci vedo già con le mani impiastricciate di cioccolato che non si modella manco per nulla 😆

    Fate un foto-tutorial, così poi vi seguo :mrgreen:

  9. Sul cioccolato plastico mi trovi assolutamente digiuna.
    Cmq. mi sembra che questi fiori siano venuta benissimo

  10. mi piace!!! lo voglio fare anch’io 😀 magaari da mettere sopra una torta con la ganache di cioccolato

  11. Ma sono BELLISSIMI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    verei a mangiarmeli di corsa!!!!!!

    Come lo fai il cioccolato plastico?

    Ho visto dal titolo che cercavi consigli…non ne ho, ma ripeto questi fiorni sono bellissimi!!!!!!!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti