subscribe: Posts | Comments

Bagels

16 comments
Bagels

Ingredienti

600 farina
350ml acqua
30 gr zucchero
1/2 cucchiaino sale
25 gr lievito
semi di papavero
chiara d’uovo

Procedimento

Per prima cosa mettere una pentola da pasta piena di acqua sul fuoco e portare a bollore.
Nel frattempo miscelare acqua tiepida e zucchero e lievito, lasciare 15 minuti
Aggiungere i 2/3 della farina e impastare in planetaria.
Mettere sulla spianatoia e lavorare aggiungendo sale e il 3° di farina avanzato secondo la necessità.

Formare degli anelloni di circa 100 gr di impasto.
Lasciare lievitare al caldo (35°) per 15 minuti, gettare i bagels in acqua bollente e far cuocere 2 minuti per parte (galleggiano e vanno rivoltati).

Spennellarli poi con chiara d’uovo e ricoprirli di semi di papavero, cuocere in forno a 200° per 30 min circa o cmq finché non li vedete ben dorati.

Raffreddare, tagliare in due e farcire a piacere.

Le farciture classiche sono Philadelphia, bacon, verdure

bagles1

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
  1. Io li ho fatti ieri, nel forno di casa il risultato e’ stato decisamente meno soddisfacente che nel forno scolastico, tanto per cambiare.

    Posso suggerire un paio di cose: se la lievitazione passa oltre lo stretto necessario l’impasto si attacca ed e’ difficile staccarli per metterli a bollire, fare moooolta attenzione a questa fase, 5 minuti di troppo e diventa un problema.

    Lessarli uno alla volta!! Appena rimossi metterli subito in teglia, attenzione a non fargli perdere la forma tonda.

    Durante la cottura vanno girati, umidificare bene il forno.

  2. non li conoscevo, ma da quando li ho visti sento che devo farli, è una necessità fisica e mentale 😆

  3. Per essere un prodotto proveniente dagli USA… devo dire che sembra piuttosto “dietetico” (certo, ci si può rifare con il riempimento!! :uaz: ).

    Sembrano appetitosi! 🙂
    E, in effetti, non li conocevo proprio!!
    Mi son presa la ricetta!

  4. @fran73 wrote:

    Li avevo fatti anche io tempo fa…avevo anche messo la ricetta, non la vedo in dispensa, mi sa che è ancora qui nel ricettario, magari in fondo, tipo pag 7, 10 boh?

    Ho provato la tua ricetta proprio il uikend scorso.
    Come dici tu, dosi uguali. Solo la cottura in acqua un po’ meno.
    L’unico problema che avevo avuto era che nella tua ricetta c’era da girarli a meta’ cottura in forno.
    E cosi’ non erano piu’ ‘bagnati’ per farci attaccare i sesamini che ne volevo metter.
    Comunque aprezzati dalla famiglia e un po’ di nostalgia per papa’ e mamma che si ricodavano il viaggio di nozze nelle USA, quest’anno 10 anni fa, gia’.

  5. @Adri wrote:

    @nika wrote:

    ma vengono duri biscottati o morbidi tipo brioscine? scusate la domanda idiota ma non li ho mai mangiati 😳

    Sono praticamente panini, sottile crosticina sopra e morbidi dentro.

    Ecco, infatti 😉

    Per rispondere a M@ri e pri:

    Io non ho l’impastatrice e faccio tutto a mano.

    Per fare la forma, io ho fatto i rotoli e attaccati tra di loro bagnando appena l’estremità.
    Ho letto anche che puoi fare delle palle e poi farci il buco dopo, dipende da come ti trovi più comoda 😉

  6. Altra domanda: c’è un attrezzo speciale per fare i cerchioni o si fanno dei rotoli e si attaccano tra di loro?

  7. Anche io li ho mangiato ma ah houston ed erano ottimi con un formaggio tipo philadelphia .
    ma si possono impastare a mano? io non ho l’impastatrice

  8. Io è un po’ che devo fare quelli di Fran ma per un motivo o l’altro non c’ho mai tempo… 😥 Comunque sono buonissimi sia col dolce (Nutella, marmellata, burro…) che col salato (Philadelphia, salumi…)

  9. @nika wrote:

    ma vengono duri biscottati o morbidi tipo brioscine? scusate la domanda idiota ma non li ho mai mangiati 😳

    Sono praticamente panini, sottile crosticina sopra e morbidi dentro.

  10. si’ e’ da quando avevo visto la ricetta postata da fran che voglio provarli e non ho mai avuto tempo….

    per rispondere a bianca e nika: sono un classico della cucina (di strada) new yorkese e li trovi ovunque in US ma a new york sono quelli buoni buoni. e’ d’origine ebraica. C’ e’ un posticino a new york – un baretto – zona nazioni unite – dove c’e’ una coda sempre che non ti immagini. il super classico e’ philadelphia e salmone affumicato ma puoi riempirli come vuoi. Quando vai a comparli ovviamente – tipicamente americano – la scelta di tipo di bagel e di ripieno e le relative combinazioni e’ pressoche’ infinita:
    -plain
    – poppy seeds
    – cinnamon raisin
    etc etc etc…

  11. sono davvero invitanti, non li conoscevo…..

    ma dove si usano?

    Bianca

  12. ho trovato anche il tuo post fran, è giusto a pag. 7 😆

    http://www.mammeonline.net/index.php?name=PNphpBB2&file=viewtopic&t=431114

  13. ma vengono duri biscottati o morbidi tipo brioscine? scusate la domanda idiota ma non li ho mai mangiati 😳

  14. BELLI!!!!!!!!!!

    Li avevo fatti anche io tempo fa…avevo anche messo la ricetta, non la vedo in dispensa, mi sa che è ancora qui nel ricettario, magari in fondo, tipo pag 7, 10 boh?
    Comunque stesse dosi tue 😉
    Solo che non ho spennellato con il bianco e poi siccome a me piacciono dolci li avevo anche fatti con cannella e uvette :love e poi me li mangio a colazione con la marmellata 😀

  15. Stupendezza….. Me li vedo benissimo per un pic-nic primaverile!

  16. 😯 😯 😯

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti