subscribe: Posts | Comments

Viaggio nei Balcani

0 comments
Viaggio nei Balcani

Inauguro con il libro “Viaggio nei Balcani – Cibo senza frontiere nel vorticoso cuore d’Europa” la sezione di CuciniAmO dedicata ai libri.
Libri di ricette ma non solo: libri che raccontino storie, paesi e culture.
Sono i libri di cucina che amo di più.

Viaggio nei Balcani” fa parte, a merito, di questa mia personale categoria.
Elisabetta Tiveron e Nicola Fossella partono, a bordo della loro Panda, per un lungo viaggio alla scoperta della cucina balcanica.

E con loro scopriamo che per viaggiare nei Balcani non bisogna avere fretta.
Sono viaggi lunghi, spesso dominati dall’incertezza  riguardante lo stato delle strade ma questo permette di godere di soste impreviste in piccole taverne dove viene offerto cibo genuino di gran qualità, cotto magistralmente.
Sono soste che  alleviano le fatiche del viaggio perché il buon cibo ristora e offre nuove energie al corpo ed allo spirito e offrono l’occasione di conoscere nuove persone.

Aprirsi a situazioni impreviste con spirito di adattamento permette di penetrare ancora meglio usi e costumi che erano forse familiari anche nel nostro Paese, quando la povertà del dopoguerra e la realtà contadina erano ben più diffuse in tutto lo stivale.

Il comune denominatore della cucina balcanica sono le origini pastorali delle varie cucine locali, sono radici che continuano a predominare anche se non mancano le incursioni nella cucina costiera di mare o di fiume, con sfiziose ricette ottenute sempre con l’uso sapiente di prodotti locali.

Vi consiglio la lettura di questo libro che contiene innumerevoli ricette della cucina balcanica, io ve ne lascio una, tratta dal libro, che possa farvi desiderare conoscere di più un mondo culinario semplice ma gustoso, a noi così vicino.

Tavë dheu me karkaleka (casseruola con gamberetti)

Marsela ci mostra le piccole ciotole di terracotta in cui vengono cucinati i tavë monoporzione… come quello di gamberetti che sta preparando nel momento in cui ci accoglie in cucina.
Ingredienti:
200 gr di gamberetti
50 gr di burro
40 gr di farina tipo 0
200 ml di panna fresca
100 gr di formaggio a pasta dura che però si sciolga facilmente
sale
In una casseruola fondete il burro e tostateci dentro la farina; quando comincia a brunire, unite la panna e stemperate bene per evitare la formazione di grumi. Continuate a mescolare finché otterrete una besciamella densa. Salate e fate raffreddare.
Nel frattempo, sgusciate i gamberetti e riducete in cubetti (o grattugiatelo con una grattugia a fori grossi) il formaggio.
Quando la besciamella è fredda, unite gli altri ingredienti, versate il tutto in ciotoline
da forno monoporzione e fate cuocere a 200° per 20 minuti.
Fate intiepidire prima di servire.

***

Conclude la rassegna di ricette la sezione dedicata ai dolci. Nel mio personale viaggio in Bulgaria, sono rimasta folgorata e rapita dalla baklavà.
Ma, come ci racconta Elisabetta Tiveron: “La pasticceria balcanica è una certezza. Ovunque vai, trovi la rassicurante presenza di dolci sciropposi e generosamente farciti di frutta secca, bombe caloriche a cui è difficilissimo resistere…”

Buona scoperta dei Balcani e… aspetto le foto delle vostre realizzazioni balcaniche qui, su CuciniAmO!

viaggio_nei_Balcani

Viaggio nei Balcani

 

Viaggio nei Balcani. Cibo senza frontiere nel vorticoso cuore d’Europa, di Elisabetta Tiveron. Fotografie di Nicola Fossella.
Casa Editrice Kellerman.

visto 1114 volte

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti