subscribe: Posts | Comments

Latterini e porro fritti in tempura alla veneziana

18 comments
Latterini e porro fritti in tempura alla veneziana

Mia figlia, appassionata di fritto di pesce e di porri sotto ogni forma, mi ha implorato di farle i “pescetti” fritti. Approfittando dello sconto sul pesce alla Coop, sono andata a caccia dei latterini che sono questi qui sotto e non sono proprio economici come pesce, costano il doppio delle sardine, così, per la cronaca del taccuino della cuoca 😉

Latterini

Latterini

Sicché mi è venuta l’idea di friggerli insieme ai porri, ricetta che mi aveva suggerito l’amica Valentina la cui figlia letteralmente la implora, periodicamente, di prepararle i porri fritti.

Quale migliore occasione per mettere due ingredienti adorati da mia figlia in un unico piatto?

La frittura in tempura è un classico della cucina Jap, si realizza con farina e acqua gassata freddissima che vanno mescolate velocemente senza curarsi troppo di grumi e grumetti, magari mettendoci pure del ghiaccio, per poi tuffarci pesce e verdure che devono essere freddissimi pure loro fritti  nell’olio a 180°, pochi alla volta per non abbassare la temperatura dell’olio medesimo, etc, etc.

Bon, loro sono bravi e precisi, io vado a “naso” e sento dall’odore se l’olio è pronto per la frittura 😛

E ho preferito utilizzare il sistema veneziano di frittura del pesce, con la sola farina MA di riso, con cui ho infarinato i latterini e il porro.

Però andiamo con ordine e partiamo con gli ingredienti.

Ingredienti per preparare i Latterini e porro fritti in tempura alla veneziana

  • 3 hg di latterini
  • 1 porro
  • farina di riso
  • olio di semi di girasole
  • sale

Ho seguito i suggerimenti di Valentina e ho tagliato a rondelle il porro, l’ho sciacquato insieme ai latterini e ho rimesso il tutto in frigorifero nella celletta 0° in modo che si raffreddassero per bene.

Ho messo sul fuoco l’olio abbondante e atteso che arrivasse a temperatura.

All’ultimo ho tirato fuori dal frigo i latterini e il porro e li ho messi in una capiente terrina su cui ho versato la farina di riso, ho mescolato con le mani in modo che la farina ricoprisse per bene i latterini e il porro e quindi li ho fritti, pochi alla volta, posandoli sulla carta per far scolare l’olio in eccesso e salato al momento di servire.

Intanto che friggevo i commensali mangiavano con gutturali “uuuhhmmm buoniiiiii” attendendo impazienti il piatto successivo perché è fondamentale mangiarli caldissimi e croccanti.

Una vera bontà!

Latterini e porro fritti in tempura... alla veneziana

Latterini e porro fritti in tempura… alla veneziana

Latterini e porro fritti in tempura... alla veneziana

Latterini e porro fritti in tempura… alla veneziana

Latterini e porro fritti in tempura... alla veneziana

Latterini e porro fritti in tempura… alla veneziana

visto 72 volte

  1. deve essere ottimo questo abbinamento

  2. Un abbinamento inusuale, ma sicuramente buonissimo!

  3. Francesca says:

    Un piatto super…mi piace molto !

  4. Che sapore mi sembra di sentirlo!!!

  5. Che bontà!!!

  6. sabrina says:

    ottima ricetta

  7. proprio una bella ricetta

  8. Non amo particolarmente le fritture di pesce…. ma… la tua mi ispira! 🙂

  9. Buonissime

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti