subscribe: Posts | Comments

La schiacciata con l’uva

5 comments
La schiacciata con l’uva

In questo periodo mi sono lanciata e non faccio altro che sfornare! :mrgreen:
Vi presento la schiacciata con l’uva, dolce tipico toscano di questo periodo…non ho pensato a fare un passo passo, ma due fotine pre e post cottura, le metto..

E questa è la ricetta:
300 g farina 00
200 ml acqua tiepida
2 cucchiai zucche ro
2 cucchiai olio evo
mezzo panetto lievito di birra
un bel pizzico di sale
800g uva canaiola (quella nera a chicchi piccoli)
altri 6 cucchiai di zucchero per la copertura

In una ciotola ho messo gli ingredienti secchi e li ho lavorati con le mani, lentamente ho versato l’acqua.
Formo la palla e metto in un canovaccio e poi in una coperta e lascio lievitare almeno due ore.
Divido, in seguito l’impasto in due palle ,una più grande e una un pochino più piccola. Stendo la palla più grande e la appoggio in una teglia da forno leggermente unta con olio. Sopra verso buona parte dell’uva, precedentemente lavata e asciugata. Un filo d’olio e 4 abbondanti cucchiai di zucchero, appoggio sopra l’altra pasta stesa. Col bordo della prima pasta, chiudo e appoggio sopra gli altri acini, magari avendo l’accortezza di tagliarne un pò per fare uscire più “sughino”. Di nuovo un filo di olio e altri 3-4 cucchiai di zucchero.
In forno a 160° per un’ora e..ci si lecca i baffi!
La schiacciata con l’uva nasce come dolce povero, ma vi assicuro che è buonissimo!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
  1. Qui si trova anche l’uva senza semini, ma non è quella che vedi in foto.
    Io la lascio, tanto a Maya con o senza semi non piace e i grandi..li sputano! :uaz:

  2. meravigliosa!!!
    A me piace un sacco, ma qui se non tolgo i semini (e come fò?? tu li togli) brontolano…..

  3. Grazie, madama! :abbr:

  4. Assolutamente meravigliosa.

    ps. stasera sposto il post nella sezione apposita perchè non vada nel dimenticatoio. Ricordatevelo però di postare direttamente di là eh!!! 😉

  5. l’altro giorno l’ho vista fare a “coLto&mangiato” su alice e mi ha ispirata un sacco!!! ma è una di quelle cose che non farò mai perché qua non se la mangerebbe nessuno 😆

    la tua sembra buonissima!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti