subscribe: Posts | Comments

Fricassea di mamma Ines o blanquette de veau simplifié

0 comments
Fricassea di mamma Ines o blanquette de veau simplifié

La fricassea di mamma Ines è stata una bellissima esperienza culinaria perfettamente riuscita al primo colpo e non posso non condividerla perché sono certa che in famiglia o ai vostri ospiti piacerà moltissimo.

All’ultimo giro toscano siamo andati a salutare i nostri carissimi amici Vittorio e Mariapia e oramai sapete che cuoca straordinaria sia perché ve ne ho già decantato le lodi qui, nella ricetta del coniglio fritto alla Mariapia– e lei stava preparando da mangiare.

Ho buttato l’occhio alla pentola e così mi sono fatta ben raccontare la ricetta visto che il profumo, già all’inizio, era fantastico.

Ma la conclusione della ricetta, con un uovo sbattuto e mezzo limone a formare una cremina densa, mi ha convinta che dovevo assolutamente tentare la replica.

Certo è difficile sapere se hai eseguito bene non avendo mai mangiato la ricetta originale ma tant’è, mi sono lanciata e il risultato è stato SUPER!

Grazie Mariapia e grazie alla tua mamma Ines che ha sapientemente modificato la ricetta originale francese della “blanquette de veau” regalandoci una ricetta semplificata ma straordinaria.

Fricassea di mamma Ines o blanquette de veau simplifié

Ingredienti (per 3 persone)

  • 50 gr di olio evo
  • 50 gr di burro (io senza lattosio)
  • 1 carota
  • 1 gamba di sedano
  • 2 cipollotti piccoli a fettine, compresa la parte verde; in alternativa uno scalogno, non cipolla.
  • Sale
  • Pepe
  • Una grattata di noce moscata
  • 600 gr di vitella a pezzettini piccini
  • 1 uovo
  • succo di ½ limone

Procedimento

Mettere in una casseruola olio e burro e le verdure tagliate a pezzetti e rondelle.

IMG_3128

Rosolate brevemente, versate la carne, aggiungete le spezie e il sale.

Mescolate e fate cuocere a fuoco molto lento, con il coperchio, per un paio d’ore, possibilmente senza aggiunta di liquidi (in caso un po’ d’acqua alla volta).

Io ho fatto la versione veloce, oltre che semplificata; infatti ho usato la pentola a pressione, ho aggiunto 2/3 di bicchiere d’acqua, chiuso e al fischio, abbassando il fuoco al minimo, ho fatto cuocere per trenta minuti.

Terminata la cottura, asciugato abbastanza il liquido, sbattere un uovo con il succo di mezzo limone.

IMG_3134

Versare nella pentola mescolando per bene e tenendo su fuoco basso basso per max 1 minuto, spegnere e servire con delle belle fette di pane pugliese, che io adoro, o toscano se amate il pane senza sale.

Fricassea di mamma Ines

Fricassea di mamma Ines

Un gusto speciale, pazzesco, incredibile, davvero speciale.

Provate la Fricassea di mamma Ines, ne resterete conquistati.

Fricassea di mamma Ines

Fricassea di mamma Ines

Ora non resta che provare la versione vegana utilizzando il tofu al posto della carne, sono davvero curiosa di vedere che ne esce.

visto 42 volte

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti