subscribe: Posts | Comments

dubbio pdz setosa

26 comments

ho fatto l pdz setosa, quella con il burro, sia rosa che bianca per decorare la torta di compleanno di mia figlia.

L’ho trovata però estremamente bagnata, praticamente non lavorbile, molto diversa da quella senza burro, eppure sono solo 15 grammi di burro.
Solo per staccarla dal robot e farne una pallina sulla spiantaoia ho aggiunto ancora tantissimo zucchero a velo, quando faccio la normale rimane molto più compatta. E’ possibile che 15 grammi di burro facciano così tanta differenza?
Ora l’ho messa a riposare, la parte rosa l’avevo fatta ieri e poi avvolta nella pellicola, adesso ho fatto lo stesso con la bianca. la rosa è indurita molto, credo anche la bianca domani sarà indurita. ovviamente le riscalderò un pochino al micro per riuscire a lavorarle, spero solo di riuscirci e che non tornino ad essere troppo mollicce, altrimenti con cosa ricopro la torta??? Non ho più zucchero a sufficienza per fare la pdz normale…
tenete le dita incrociate per me, non vorrei trovarmi in difficoltà domani 🙁

ma le vostre esperienze con la pdz setosa come sono?

Grazie,
nuti.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
  1. Figurati, Vera,
    poi mi dici se anche a te sembra piu soft
    😉

  2. @ALL wrote:

    No bianca, non effettivamente.
    io ho notato la differenza di gusto del miele.
    Le prime volte ho usato quello di acacia, e la Pdz ha un gusto delicatissimo
    le altre volte ho usato il miele millefiori e sinceramente si sente parecchio il gusto….
    ho pure notato che questo miele rende piu appiccicosa la pasta!!!

    Grazie All del consiglio! L’ho preparata domenica mi sono trovata bene, ma si sentiva troppo il gusto del miele, infatti avevo usato il millefiori, devo provare quello d’acacia sperando come dici tu che venga più delicata.

  3. @nuti wrote:

    fra, dove l’hai comprato?

    Nel negozio di chincaglierie che diceva Lilla 😆

    Guarda qui se trovi nulla di vicino a te: http://www.decora.it/puntivendita.asp

  4. fra, dove l’hai comprato?

  5. @Lillafiore wrote:

    poi perchè vorrai usare quella cosa ributtante invece del miele, lo sa solo iddio eh…
    non ti è bastato quello che ti sei bevuta in due curve glicemiche??

    😆 😆
    Cmq a parte tutto, io le ultime volte che l’ho fatta da me ho sempre usato il glucosio, il sapore non si sente e io lo preferisco perché essendo trasparente, la pdz risulta bella bianca 😀

  6. io non trovo differenze e 99 su cento faccio sempre la setosa. risente molto dell’umidità ambientale e a volte è più appiccicaticcia altre meno
    appena raffredda è molto più lavorabile
    basta farla riposare un paio d’ore. uso sempre lo zucchero a velo per lavorare e stenderla. la prossima volta però proverò con la fecola come consigliano in molte qui

    uso sempre il miele (mio figlio se ne mangia assai mentre lavoro…………….. a volte pure lavorata grrrr) il glucosio lo uso solo se la voglio SUPER BIANCA

  7. @nuti wrote:

    alla fine sono riuscita a lavorarla, meno male che l’avevo preparata nei giorni scorsi perché ha avuto tempo di asciugarsi.
    L’h0 stesa con lo zucchero a velo, come sempre.

    Vorrei provare a farla con il glucosio al posto del miele, ma non riesco a trovarlo, voi dove lo comprate?

    io l’ho preso in farmaciaq 20 euro 1 kg e il gusto non è poi così diverso ( avevo provato pure col miele) e devo dire che con il glucosio rimane mooolto “gommosa”:D

  8. ma tu quale miele usi?
    con quello di acacia x esempio, la mia pdz risulta meno appiccicosa di quella fatta con il miele millefiori

  9. mi sembra di averlo visto da eurospin!
    quando vado controllo meglio, e ti dico
    😉

  10. io l’ho preso nel negozio dove acquisto tutte le cosine per i dolci (sweet sweet way)

    Però dopo la prima volta, tolta la curiosità, giace in dispensa

  11. 😆
    era per sentire la differenza di gusto.
    Proverò a chiedere alla cugina di claudio, anche lei fa la pdz, magari sa dove prenderlo

  12. poi perchè vorrai usare quella cosa ributtante invece del miele, lo sa solo iddio eh…
    non ti è bastato quello che ti sei bevuta in due curve glicemiche??

  13. che qui non c’è 😕

  14. qualcuno lo trova in farmacia, da noi lo trovi nel negozio dove si comprano tutte le chincaglierie per fare i dolci

  15. alla fine sono riuscita a lavorarla, meno male che l’avevo preparata nei giorni scorsi perché ha avuto tempo di asciugarsi.
    L’h0 stesa con lo zucchero a velo, come sempre.

    Vorrei provare a farla con il glucosio al posto del miele, ma non riesco a trovarlo, voi dove lo comprate?

  16. No bianca, non effettivamente.
    io ho notato la differenza di gusto del miele.
    Le prime volte ho usato quello di acacia, e la Pdz ha un gusto delicatissimo
    le altre volte ho usato il miele millefiori e sinceramente si sente parecchio il gusto….
    ho pure notato che questo miele rende piu appiccicosa la pasta!!!

    un’altra differenza che ho notato è che i coloranti liquidi (io ho usato le boccettine trovate da eurospin) seccano molto la pasta che indurisce velocemente, buono se si devono fare le decorazioni , ma è praticamente impossibile usarla x rivestire la torta, ogni volta bisogno infatti riscaldarla x stenderla e una volta passatoil mattarello(toccando il tavolo freddo) divente immediatamente rigida!!!!!!!

    nel complesso la PdZ con il miele di acacia è molto delicata sia nel gusto che nell’uso. 😉

  17. uhmm no a me non sembra ci sia molta differenza

  18. @ALL wrote:

    anche io trovo che se si usa la maizena (o la fecola) invece dello Zucchero a velo, la pasta ha una consistenza diversa, e alla fine risulta meno appiccicosa, oltre che nel tempo meno dura.

    prova con la fecola, sempre amido è 😉

    ma poi non si sente quando si mangia?
    cioè la maizena o la fecola non modificano il gusto?

  19. ah guarda una cosa è certa ho capito che molto dipende anche dal tempo se c’è umidità per esempio non si impasta mai 🙁 comunque io uso la fecola e pare che vada bene

  20. anche io trovo che se si usa la maizena (o la fecola) invece dello Zucchero a velo, la pasta ha una consistenza diversa, e alla fine risulta meno appiccicosa, oltre che nel tempo meno dura.

    prova con la fecola, sempre amido è 😉

  21. @nuti wrote:

    caspita, ho paura di aver finito la maizena 😕 forse mi è rimasta della fecola, speriamo.

    io ocn la pdz normale per stenderla utilizzo lo zucchero a velo come fosse appunto farina, non va bene in questo caso?

    io ho usato altro zucchero pe aiutarmi a stenderla ed evitare che si attaccasse ovunque.

  22. veramente io non ho mai avuto problemi con la setosa (o con quella normale) anzi le trovo molto simili
    lavorare la pdz con lo zucchero a velo non è un’ottima idea perchè aumenta l’umidità, mentre la maizena o la fecola permettono una migliore lavorabilità.
    cmq è vero che a ogni volta che la fai ha una consistenza diversa

  23. anche la mia è molto appiccicosa quando la tiro fuori dal robot ( a volte sembra colla), ma la appoggio sul piano di lavoro ben spolverizzato e dopo averla impastata qualche secondo è perfetta. Prima di usarla però la lascio riposare almeno un’oretta… dopo è perfetta. 😉

  24. caspita, ho paura di aver finito la maizena 😕 forse mi è rimasta della fecola, speriamo.

    io ocn la pdz normale per stenderla utilizzo lo zucchero a velo come fosse appunto farina, non va bene in questo caso?

  25. io uso molta maizena quando la metto sul tavolo, altrimenti accade che si attacca ovunque, anche quando la stendo con il mattarello uso molto amido!
    Vedrai domani sarà meno appiccicosa, ma non scaldarla troppo, altrimenti sei punto e accapo!

    Mille :xxx che vada bene!

  26. la mia non è positiva,ma era estate,e ti assicuro che è un’impresa lavorarla

    e poi,solo dopo avevo letto che con la fecola si lavora meglio quando si stende

    vedrai che sarà perfetta!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti