subscribe: Posts | Comments

dolci o merende all’uva (URG)

7 comments

Volevo dire URGENTE.

Per martedì prossimo devo preparare qualcosa per la merenda della scuola a tema uva.

Non ho mai fatto nulla con l’uva.

Ho cercato in dispensa ma non ho visto niente

C’è qualcuno che può aiutarmi?

C’è anche quel famoso budino, non mi ricordo come si chiama, come si fa?

Aiutatemi vi prego!!!!

  1. Io ho fatto la sbrisolona mettendo l’uva grossa, sbucciata, senza semi, tagliata a metà e spolverata di zucchero di canna come ripieno. Deliziosa…

  2. Io ti consiglio la ricetta di pinz. Sarò che io l’adoro :mrgreen:

  3. Grazie mille per i consigli,
    fortunatamente la merenda è stata rimandata al martedì successivo causa uscita anticipata dalla scuola, così posso fare delle prove.
    Pinz provo subito la tua ricetta per i miei !!

    Ma davvero non esiste il budino di uva ( non di mosto) ?

    Ciao

  4. fai la mitica schiacciata toscana (rigorosamente con uva nera)

    qui trovi la ricetta:
    http://www.dolcezzetoscane.info/torteecrostate.php?id=45
    praticamente è un pane dolce con uva
    buonissimo

    se no….
    una ciambella con uvetta secca vale lo stesso? :uaz:

  5. i sughitti!!!! da noi si chiamano così polentine viola vomitose….. scusa ma non sono mai riuscita a mangiarli
    un’alternativa i filoni di mosto con mandorle e noci!

  6. … dimenticavo all’apparenza sembra un budino viola … 😉

  7. Secondo me tu stai pensando al mosto cotto.
    Mia nonna lo faceva praticamente come la besciamella, solo che al posto del latte c’è il mosto liquido.
    Ti serve 1 hg di farina, 1 lt di mosto e zucchero a piacere se lo vuoi un pò dolce.
    Prima di tutto fai bollire il mosto e lo schiumi così da tirare via le impurità, poi fai raffreddare tutto.
    A questo punto amalgami la farina solo con una parte di mosto, così è più difficile che vengano i grumi, il resto del mosto lo aggiungi pian piano dopo che la farina si è amalgamata.
    Quindi metti tutto sul fuoco fino a che non ha raggiunto la consistenza desiderata ( se lo vuoi dolce aggiungi anche un paio di cucchiai di zucchero) come faresti per la besciamella o la crema pasticcera. Metti tutto in frigo e servilo freddo.
    Non so se sono stata chiara. Io lo sempre visto fare da mia nonna e da mia suocera… da noi si mangiava spesso quando ero più piccola.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti