subscribe: Posts | Comments

Ciambelline al vino. Regalini culinari natalizi semplici e buoni

79 comments
Ciambelline al vino. Regalini culinari natalizi semplici e buoni

Le ciambelle al vino!
E chi resiste?

Ingredienti per circa 15 ciambelle al vino
50 g vino
50 g olio semi di girasole o misto oliva
60 g zucchero
170-190 g di farina ben setacciata
1 g di lievito (a me piacciono anche senza belli duretti)

Amalgamate gli ingredienti, l’impasto deve venire liscio ed elastico, facile da lavorare ma attente a non mettere troppa farina, meglio aggiungerne poco alla volta se serve.
Prendete dei pezzetti e lavorateli con le mani come cordoncini di 12-14 cm, chiudete a ciambella, passate il sopra su un piatto pieno di zucchero, adagiata in placca da forno con carta da forno.
Cuocete a 190-200° forno statico, 15-17 minuti.

Ed ecco le meravigliose ciambelle al vino, pronte da impacchettare e regalare per Natale.

 

Ciambelline al vino

Ciambelline al vino

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
  1. [attachment=0:g740bsb2]ImageUploadedByMammeonline1387190067.582439.jpg[/attachment:g740bsb2]

  2. Vieli, vorrei provare anche io a farli gluten free con la farina di riso la settimana prossima.
    Adesso sto sfornando il secondo round fatto con gli avanzini mischiati dei vini bevuti ieri con gli amici :aris
    Ne ho fatti 64 stamani! È che uno tira l’altro e poi domani li porto alla festa della materna 😀

  3. Appena provato con farina senza glutine, ma l’impasto non è venuto per niente elastico, anzi!
    Era tutto friabile e spezzettato, ho provato ad aggiungere altro olio ma non migliorava.
    Impossibile da lavorare perché si sbriciolava, alla fine ci ho fatto dei cuori con gli stampi stendendo direttamente la pasta nella teglia e togliendo poi quella attorno allo stampino, che se provavo a sollevare il biscotto sotto mi si sbriciolava tutto.

    Ho messo gli ingredienti tutti insieme, c’era un ordine migliore?
    E poi come farina senza glutine ce ne sono di più adatte?
    Io ho usato quella DS ma quasi quasi era meglio quella di riso?

  4. @susanna_a wrote:

    anche questi vanno nell’articolo dei regali di natale, così pure i torcetti

    :love :love :love :abbr:

  5. ottima questa ricetta mi avete fatto voglia di fare quelli con sambuco e semi di anice 😀
    dopo esco e compro il sambuco, ma anche quelli con il vino sono buoni.

    Ma quelli con il sambuco devo rigirarli sempre nello zucchero?

  6. no non siamo amiche :-), come fai di cognome?

  7. @melissa72 wrote:

    no bianca certo che no! grazie!
    per il vino un buon vino secco, o anche un passito.

    ma noi siamo amiche su fb?

  8. no bianca certo che no! grazie!
    per il vino un buon vino secco, o anche un passito.

  9. anche questi vanno nell’articolo dei regali di natale, così pure i torcetti

  10. @prumiao wrote:

    Fatti 150 pezzi :mrgreen:
    Secondo me si può fare un mix di vino locale a prezzo onesto e poi aggiungere un po’ di vino liquoroso tipo vinsanto, malvasia, brachetto…

    Grazie
    Hai decuplicato le dosi !:)

  11. Melissa vorrei mettere la ricetta sulla mia pagina di fb, ovviamente citandoti. Ci sono problemi?

  12. Fatti 150 pezzi :mrgreen:
    Secondo me si può fare un mix di vino locale a prezzo onesto e poi aggiungere un po’ di vino liquoroso tipo vinsanto, malvasia, brachetto…

  13. Dovendolo comprare, che vino comprereste ?

  14. Pru l’anno scorso in una delle tante sfornate non li avevo fatti a tarallino avevo fatto un salsicciotto grosso e tagliato a fettine con il coltello, fatto un taglio al centro e allargato un pizzico (ero in ritardo con le consegne) poi cotto

  15. Avevo degli scampoli di vin santo e un fondino di marsala: ho fatto un mix :mrgreen: Ho appena impastato (insomma, ha impastato il ken) 2kg di farina, dopo mi adopero!

  16. E’ una ricetta che si fa mangiare da tutti vegani compresi! se vuoi fare gusti diversi puoi aggiungere anche un po’ di cacao e farina di mandorle, e farli anche a bastoncino. Quì, nel Lazio, li fanno in diversi modi e tutti ottimi!

  17. @melissa72 wrote:

    le ciambelle al vino!
    e chi resiste.


    per circa 15 biscotti
    50g vino
    50g olio semi di girasole o misto oliva
    60 g zucchero
    170-190g di farina ben setacciata
    1 g di lievito (a me piacciono anche senza belli duretti)

    amalgamate gli ingredienti, l’impasto deve venire liscio ed elastico, facile da lavorare ma attente anon metterne troppa, meglio aggiungerne poco alla volta se serve.
    prendete dei pezzetti e lavorateli con le mani come cordoncini di 12-14 cm, chiudete a ciambella, passate il sopra su un piatto pieno di zucchero, adagiata in placca da forno con carta da forno.
    cuocete a 190-200° forno statico, 15-17 minuti.

    Grazie!!! Li provo domani mi sa, ai bìmbi sono piaciuti molto quelli che ci ha preso mia mamma! Metterò olio di semi spremuto a freddo e zucchero di canna, vediamo 😀

  18. grazie. giovedì mi cimenterò 😉

  19. Io li ho fatti con semplice vino rosso da tavola, anche se di qualità discreta.

    Sono piaciuti molto, belli croccantini, con lo zucchero fuori un po’ caramellato… mmmm, che bontà!
    Da rifare assolutamente: semplici, buoni, sani ( piace molto l’idea del tipo di grassi usato e dell’assenza di uova).
    Diventeranno uno dei must qui in casa!!
    Grazie ancora :bacbac:

  20. @panenutella wrote:

    io per quelli all’anice ho messo misto sambuca+acqua (sambuca 1 parte + acqua 2 parti) e poi i semini nell’impasto…erano spettacolari!!!

    devo cercare i semini d’anice…questa versione mi tenta troppo 😀

  21. @ludo68 wrote:

    Buonissimi Melissa, grazie!

    Anche secondo me lo zucchero fuori è assolutamente da tenere, fornisce un tocco caratteristico. Ricorda i torcetti.

    è vero, li ho visti prima al super, quelli piemontesi.

  22. io per quelli all’anice ho messo misto sambuca+acqua (sambuca 1 parte + acqua 2 parti) e poi i semini nell’impasto…erano spettacolari!!!

  23. pea, io li preferisco col bianco e sto usando proprio il passito! però dipende dai gusti, meglio un vino corposo e non secco.
    per il lievito puoi farne a meno o metti 1-2 grammi, lo pesi, ovvero se lo uso metto un toto di farina pesata e aggiungo il lievito, quando scatta il grammo o 2 stop. calcola che 2 cucchiaini normalmente equivalcono a mezza bustina.

  24. ripetetemelo: che vino va meglio? bianco/rosso?

    e se c’è qualcosa tipo malvasia/passito? (sono astemia e non ci capisco una cippa)

    Melissa: 1 solo grammo di lievito? e come lo misuro?

    altra cosa: a me piace da matti l’aroma di anice. se volessi metterlo con cosa dovrei sostituire il vino?

  25. @graziella wrote:

    Ho in casa la’plio di arachidi, può andare comunque?

    sì tranquilla, io metto misto oliva e semi di girasole.

  26. @risiebisi wrote:

    dopo guardo meglio (ma credo sia davvero un vino da tavolo fatto nei paraggi)

    vera ho controllato, vino da tavola
    voglio trovare il giusto aroma da abbinare anche con il rosso perchè col vino bianco ci sta benissimo la sambuca ma col rosso??
    idee donne?
    anch’io li preferisco con lo zucchero intorno (di canna)

  27. Buonissimi Melissa, grazie!

    Anche secondo me lo zucchero fuori è assolutamente da tenere, fornisce un tocco caratteristico. Ricorda i torcetti.

    Ottimi, li rifarò.
    Poi è ricetta vegana, quindi ancora più apprezzabile 😆

  28. Ho in casa la’plio di arachidi, può andare comunque?

  29. @risiebisi wrote:

    melissa provati anche col vino rosso!! divini
    stanno facendo furore

    ah ieri mia madre li ha fatti per una mia amica (che me li aveva espressamente richiesti dopo aver assaggiato la prima mandata) e si è scordata di fare la passata finale nello zucchero, buoni buoni anche così (mio marito ha detto che gli piacciono di più)

    sono contenta! l’inzuccherata è fondamentale per la ciambellina al vino, però poi ognuno ha i suoi gusti, tua mamma ha fatto una ciambelina al vino dietetica :D.

    per la ricetta sì, le quantità sono per 15 pz anche perchè io inizio sempre dal basso, evito di sprecare gli ingredienti se sbaglio. raddoppiate o triplicate per più teglie, come dicevo su dosate la farina in base alla consistenza e orientatevi con la ricetta.
    ludo fammi sapere se anche il gusto è confermato.
    ricordo che il giorno dopo sono ancora più buone! 😆

  30. In forno ora.
    Hanno un aspetto e un profumo.. che già mi piace : ))
    E sono facili da fare anche coi bambini.

    Unica nota: con questa dose ne vengono niente! Almeno il doppio!

    Poi vi dico come è andata la prova assaggio (merenda :mrgreen: )

    AGGIORNO: sono piaciuti a tutti. Anche ai bimbi. Il marito, che se ne è mangiati metà (di una dose doppia) .. però continua a chiedermi: sei sicura che il vino faccia meno male di uova/burro? :aris
    Secondo me decisamente, secondo voi?

  31. Li faccio oggi!!

  32. vera un semplicissimo chianti
    dopo guardo meglio (ma credo sia davvero un vino da tavolo fatto nei paraggi)

  33. risi che vino rosso hai usato? mi hai incuriosita, devo provarli :mrgreen:

  34. melissa provati anche col vino rosso!! divini
    stanno facendo furore

    ah ieri mia madre li ha fatti per una mia amica (che me li aveva espressamente richiesti dopo aver assaggiato la prima mandata) e si è scordata di fare la passata finale nello zucchero, buoni buoni anche così (mio marito ha detto che gli piacciono di più)

  35. http://www.mammeonline.net/content/natale-cucina-idee-regalo-le-ciambelle-al-vino
    :appl

    Giulia, quelle alla birra aspetto che qualche anima santa mi metta il link del passo passo 😀

  36. sì, raddoppia, l’unica cosa è dosare la farina, appena il composto lo vedi liscio e compatto non ne aggiungi più!
    :bacbac:

  37. Sono eccezionali!! :bacbac:
    Li ho fatti sia col vino bianco che con sambuca e semi di anice…boniiiiiiiii

    L’unico aspetto negativo è che ne vengono pochissimo, per farne di più basta raddoppiare tutte le dosi? Non so come funziona… :giu:

  38. son contenta risi!

    panenutella, possono mangiarli i bambini, l’alcol evapora in cottura, da quel punto di vista non ci sono problemi.

  39. fatti!!
    una dose con vin santo (vino liquoroso ottimo per i cantucci)
    direi troppo forte, avrei (forse )dovuto diluirlo con un po’ d’acqua …anche se forti (e non “mangiabili” da un alcolista) comunque buoni
    un’altra dose l’ho fatta col vino bianco della prima volta “addizionato” con un goccino di sambuca
    speciali!!
    grazie ancora con questa ricetta ho risolto un po’ di dubb i su regalini mangerecci da fare
    ma sopra ogni cosa renderò ancora più invidiosa la socera rosicona

  40. ma potrebbe esistere una versione senza vino per i bambini? ….latte??

  41. ah dimenticavo io ho messo l’olio di arachidi

  42. mio marito ha proposto sambuca …ninsò perchè a me non piace

  43. a beh, fammi sapere! i miei suggeriscono anche la vernaccia.
    potete aromatizzarli con anice e semini di finocchio anche, a me piacciono lisci :-D.

  44. @melissa72 wrote:

    che poi non ci crederete, ma sono più buoni il giorno dopo! però ci arrivano raramente… risiebisi, che vino hai utilizzato?

    non ci sono arrivati :uaz:

    ho utilizzato un bianco del trentino
    oggi volevo rifarli (tempo permettendo) usando per una dosa vinsanto e per un’altra vino rosso
    stavo pensando di aromatizare il vino rosso con l’alloro
    ora vedo

  45. qui da noi si usa farli col vino bianco
    ma ora se ne trovano in vendita nelle “fornerie” anche col primitivo (figurati!!! tra poco lo useranno pure per sciacquarsi la faccia !!!)

  46. che poi non ci crederete, ma sono più buoni il giorno dopo! però ci arrivano raramente… risiebisi, che vino hai utilizzato?

  47. fatti ieri pomeriggio e finiti ieri sera…uno tira l’altro
    semplici e buoni
    voglio provare con un vino più aromatico
    ps:io mangio sempre quelli si Sezze

  48. nuvi sei la meglio, hai fatto benissimo a pucciarli nel vino! così si fa!
    :uaz:

  49. @melissa72 wrote:

    sì sono molto croccanti! anche per questo durano moltissimo. che non vuol dire duri eh sennò hai messo troppa farina o non hai dato il giusto spessore al cordoncino o sono troppo cotti. hai fatto una foto? se preferisci puoi aggiungere più lievito, ma poco, io li adoro senza.

    No no non erano duri o secchi, erano proprio croccanti, deliziosi intinti nel vino (ho usato un lambrusco, che è dolcino..)
    Purtroppo non ho foto ma li rifarò presto, grazie per la ricetta 😀

  50. BELLISSIMI!
    Voglio provare a farli!

  51. sì sono molto croccanti! anche per questo durano moltissimo. che non vuol dire duri eh sennò hai messo troppa farina o non hai dato il giusto spessore al cordoncino o sono troppo cotti. hai fatto una foto? se preferisci puoi aggiungere più lievito, ma poco, io li adoro senza.

  52. Fatti ieri, ma è normale che siano così “croccanti”?

    Comunque buonissimi, li ho “pucciati” nel vino, la morte loro :mrgreen:

  53. fatti ieri sera, semplici ma buonissimi 😉

  54. uhmmmm buoniiii li faccio 🙂

  55. @MILEGIO wrote:

    Provali provali e mi dirai ! Me ne sono rimasti giusto due da far provare al figlio grande 😳 😳 😳 …sono proprio uno tira l’ altro.
    Io ho usato del vino bianco che uso per cucinare (non beviamo vino ) ma se mi dici che con un buon vino sono ancora più buoni, la prossima volta riesumo una bottiglia dalla cantina.

    sì assolutamente! si chiamano anche umbriachelle perchè si intingono nello stesso vino e si mangiano, un vino adatto ai dolci va bene.

  56. @Debora wrote:

    spara la ricetta Giulia che poi metto questi di Melissa con la sua ricetta e i tuoi sul portale.
    Se poi li fai e li fotografi, ancora meglio 😉
    smack 😀

    La ricetta è questa

    TORCETTI:
    INGREDIENTI:
    250 g di farina
    125 g di burro
    60 ml di birra
    2 cucchiai di zucchero semolato
    Zucchero di Canna
    Lavorare il burro a tocchetti con la farina, aggiungere lo zucchero e la birra fino ad ottenere un panetto ben amalgamato e liscio. Avvolgerlo nella pellicola da cucina e riporlo per mezzora in frigorifero. In seguito dividere l’impasto in circa 20-25 pezzettini, con ognuno dei quali formare un rotolino fine e lungo, rotolarlo nello zucchero di canna e disporlo sulla placca del forno (coperta con carta da forno) nella classica forma “torcetto”. Spruzzarli di acqua. Infornarli a 200° per circa 18 minuti

    La foto ti metto una vecchia, quella che ho messo sulla mia pagina fessbuk

    Non vorrei dire una cavolata, ma credo che in dispensa ci sia anche il passo passo!

  57. Provali provali e mi dirai ! Me ne sono rimasti giusto due da far provare al figlio grande 😳 😳 😳 …sono proprio uno tira l’ altro.
    Io ho usato del vino bianco che uso per cucinare (non beviamo vino ) ma se mi dici che con un buon vino sono ancora più buoni, la prossima volta riesumo una bottiglia dalla cantina.

  58. ma mi sa che quest’anno per parentame vario compro le stelline di natale a 50cent e con un bel fiocco rosso ci attacco un sacchettino di ciambelline al vino 😀

    anche perché ripeto non è una cosa della nostra “tradizione” e quindi sicuro è originale 😉

    oggi provo a farli, visto che devo accendere il forno.

  59. provali, e poi mi dici!
    usate un vino corposo se rosso, io preferisco il bianco, ora sto usando un passito che avevo e ne sto regalando in giro e apprezzano molto! mio marito dice che devo metter su un business, questo tipo di biscotto è necessariamente artigianale e viene venduto in media a 9,00€ al kg. eh eh

  60. miiiii mi fate venire troppa voglia!!! 😆

  61. sì sì, sono biscotti croccanti vanno bene anche senza lievito magari li fai più cicciottelli.
    io ne vado pazza, una tira l’altra!

  62. FANTASTICI! Appena fatti con il mio cucciolo e ce li stiamo mangiando tutti! Li abbiamo fatti piccolini e ne sono venuti con questa dose 25. Inoltre sono velocissimi da fare.
    Grazie.

  63. fantastico Melissa, qui noi siamo della patria delle sfigate “niente farine di grano” poi vedo che si possono fare anche senza lievito e quindi marciamo alla grande! 😀

  64. grazie!
    sì è una ciambellina classica del lazio, sai l’uva abbonda ai castelli e non… :uaz:

    sono poi ottimi per gli intolleranti e si può agevolmente sostituire la farina con quella senza glutine.

  65. carini 😀 potrei pensarli per mia suocera e mia zia… non sono cose viste qua.

  66. grazie , li voglio provare 😉

  67. spara la ricetta Giulia che poi metto questi di Melissa con la sua ricetta e i tuoi sul portale.
    Se poi li fai e li fotografi, ancora meglio 😉
    smack 😀

  68. Uhhhhh, io faccio quelli alla birra di solito, ma questi pure mi ispirano un sacchissimo!

  69. Molto gustosi e bellissima l’idea regalo.

  70. quello l’ho spudoratamente riciclato (non li trovo in vendita) però ho questi quì:

    forse un 300g entrano.

  71. i sacchetti dove li hai presi?

  72. guarda a lungo, quelli artigianali venduti nei negozi e con tali e quali ingredienti durano sui 3 mesi. se ben conservati vai proprio tranquilla!

  73. Mmmm, devo provarli!

    Quanto si conservano, secondo te?

  74. comfermo sono facili e veloci da fare! il vino entrambi, io preferisco il bianco coi biscotti, il rosso a tavola 🙂

  75. quasi quasi ….mi hai fatto venire l’idea, e poi sembrano facili e io in questo momento non ho voglia di cose complicate 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti