subscribe: Posts | Comments

Arista di maiale al latte

24 comments
Arista di maiale al latte

E’ uno dei miei piatti meglio riusciti..
Prendere un bel pezzo di lonza di maiale, soffriggere con olio evo, un pezzetto di burro, aglio. Appena è bello dorato da tutti i lati, aggiungere rosmarino, salvia, sale e pepe, latte fino quasi a coprire (poco meno di un litro) e mezzo bicchiere di aceto (io uso il rosso). Fare cuocere lentamente (un’ora- un’ora e mezza) Affettare la carne e passare con il passaverdura (o frullare) il sughetto rimasto in pentola…
Servire caldo con contorno di puré… Squisitissimo…

Foto di Madmadorè che ha usato noce di vitella e aceto bianco

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
  1. @Bulli wrote:

    @mali64 wrote:

    io l’altro giorno ho fatto l’arista con le mele in pentola a pressione (veloce e buonissima) 😉

    1 kg di arista di maiale
    4 mele golden
    olio extra vergine
    2 bicchieri circa di vino bianco
    pepe in grani
    rosmarino sale

    Prendete l’arista e rosolatela in un filo di olio per almeno 5 minuti, aggiungete il vino bianco eequote]

    Siamo sicure, vero che il liquido è sufficiente?
    Giuramelo, due bicchieri di vino bianco bastano gi
    usto?

    Si bastano ma se hai dei dubbi allunga il vino con un po’ d’acqua 😉

  2. mali64 wrote:
    io l’altro giorno ho fatto l’arista con le mele in pentola a pressione (veloce e buonissima) 😉

    1 kg di arista di maiale
    4 mele golden
    olio extra vergine
    2 bicchieri circa di vino bianco
    pepe in grani
    rosmarino sale

    Prendete l’arista e rosolatela in un filo di olio per almeno 5 minuti, aggiungete il vino bianco eequote]

    Siamo sicure, vero che il liquido è sufficiente?
    Giuramelo, due bicchieri di vino bianco bastano giusto?

  3. Cotta e mangiata. Assolutamente deliziosa. Il gusto che lascia l’aceto è veramente gradevole.
    Si, si, è proprio piaciuta

    ma proprio a tutti, tutti tutti 😆

    Fatto anche le foto così la mettiamo in dispensa.

  4. @danyp75 wrote:

    vorrei che tu sapessi che lo sto provando con il filetto di vitella a fette :aris vediamo un po’ cosa ne esce!

    Pure io, stà giusto cuocendo :silly:

  5. io l’altro giorno ho fatto l’arista con le mele in pentola a pressione (veloce e buonissima) 😉

    1 kg di arista di maiale
    4 mele golden
    olio extra vergine
    2 bicchieri circa di vino bianco
    pepe in grani
    rosmarino sale

    Prendete l’arista e rosolatela in un filo di olio per almeno 5 minuti, aggiungete il vino bianco e il sale e chiudere la pentola a pressione, far cuocere per 20 minuti.
    Nel frattempo tagliate le mele e tocchetti e passati i 20 minuti aprite la pentola a pressione e aggiungete all’arista la mela, il rosmarino e i grani di pepe.
    Richiudete la pentola e lasciar cuocere per altri 20 minuti.
    Se il sughetto risultasse ancora troppo liquido è necessario farlo restringere a pentola scoperta ancora per qualche minuto.

    L’arista la conservate in un foglio di carta d’alluminio (così nn disperde i sapori) e il sughetto di mele va solo un pò scaldato (se volete le mele le potete anche frullare con un cucchiaio di farina, verrà fuori una crema da spalmare sulle fette)!!!

    L’ha mangiata anche mio figlio che è uno scassaminchia col cibo!

  6. @bulsi wrote:

    anch’io voglio provare con l’aceto

    IO HO USATO QUELLO DI mele xchè quello avevo, buono
    😀

  7. anch’io voglio provare con l’aceto

  8. buonissimo davvero appena posso provo con l’arista intera grazie 😀

  9. @danyp75 wrote:

    vorrei che tu sapessi che lo sto provando con il filetto di vitella a fette :aris vediamo un po’ cosa ne esce!

    Aspettiamo notizie

  10. Io l’unica volta che ho provato a farla a fette non m è venuta esattamente uguale!
    Il sughetto secondo me deve asciugarsi lentamente in una cottura prolungata, altrimenti perde molto (parlo della versione senza aceto).

  11. vorrei che tu sapessi che lo sto provando con il filetto di vitella a fette :aris vediamo un po’ cosa ne esce!

  12. si provo pure io visto che non la faccio perchè mi rimane troppo dura 🙁

  13. Niente forno, solo pentola finchè il sughetto si è ristretto

  14. Gnamm! Domandona : Bonnie la cuoci sul tutta sul fuoco o fuoco + forno?

  15. Anch’io la faccio ma non l’ho mai provata con l’aceto, proverò

  16. Candy non saprei, penso vada bene pure il bianco. Il balsamico direi di no… anche perchè mezzo bicchiere è tanto e il balsamico è troppo corposo..

  17. Anche qui va molto l’arista al latte…anche io mai fatta con l’aceto, proverò (anche bianco? balsamico immagino di no…il rosso non ce l’ho).
    Ma anche con i funghi deve essere buona!

  18. io che son pigra la faccio spesso ma direttamente affettata :mrgreen:

    devo provare l’aceto.

  19. Alessia ha 5 anni ed è l’unico sughetto che mi chiede… E’ un agrodolce non troppo marcato… provalo, magari per i figli subito senza sughetto, tanto non si impregna quasi, la carne.
    Debora sarà buonissima quella crema ai funghi.. mi fai venire l’acquolina in bocca… Proverò la tua variante.

  20. ma l’aceto alla fine che gusto gli da?
    perché lo vorrei provare, ma i miei figli lo detestano 😕 , non vorrei preparare il solito piatto che gustiamo solo io e mio marito..

  21. ah anche sale e pepe, ad un certo punto metteteli che serviranno 😉

  22. non dubito, deve essere fantastica.

    Io faccio la versione coi funghi, visto che il latte non posso mangiarlo.
    Praticamente la arista, legata, va ben ripassata in un trito di erbe aromatiche, poi un bel bicchiere di olio EVO, un aglio in camicia.
    Si fa rosolare, vino bianco e poi si sbatte in forno, bagnandola di tanto in tanto. A mezz’ora/tre quarti d’ora dalla fine della cottura si mettono intorno i funghi (d’obbligo almeno una busta di funghi porcini fatti rinvenire e si mette dentro anche l’acqua ripulita dalle schifezzuole).
    Poi si fa raffreddare e si affetta, il sugo va in parte frullato, viene una crema ai funghi favolosa che va messa sopra alle fette stese su un vassoio. Poi sopra buttati qua e là i funghetti rimasti a pezzetti.
    Divina!

  23. Io lo faccio senza aceto. Proverò la tua variante perchè deve avere proprio un bel gusto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti