subscribe: Posts | Comments

Antipasto pane di zucca e semi di girasole con gorgonzola e noci

0 comments
Antipasto pane di zucca e semi di girasole con gorgonzola e noci

La mia cara amica Maria, mi ha regalato il pane di zucca e semi di girasole fatto con la magica ricetta della sua mamma.
Un pane delizioso, fatto con la pasta madre.
Che io ho utilizzato, in un raduno familiare di circa una ventina di persone, affettandolo e mettendoci sopra un cucchiaino di gorgonzola, quello cremosissimo al cucchiaio, e un gheriglio o due di noce a seconda della grandezza della fetta.
Una passata veloce in forno, per far sciogliere il formaggio e via, il tutto servito mentre in forno sfrigolava al polenta pasticciata in attesa di essere servita 🙂

Ricetta del pane di zucca di mamma Elda 

Ingredienti:

  • 500 gr farina
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cubetto di lievito
  • Zucca un po’
  • Acqua q.b.
  • Sale
  • Semi oleosi a scelta (facoltativi)

Procedimento:

Cucinare la zucca (al fono o al vapore), per la quantità si va a occhio perché di pende dalla zucca: se è acquosa ce ne vuole meno. Lasciarla raffreddare.

Sciogliere il lievito in un bicchiere di acqua a temperatura ambiente, e lasciarlo stare per 5 minuti finché fa un po’ di schiumina.

Mettere la farina a fontana e aggiungere lo zucchero, l’olio e il lievito impastare un pochino dal centro verso il bordo della fontana,  quindi aggiungere un po’ alla volta la zucca schiacciata e il sale.

Continuare a impastare, se l’impasto dovesse essere troppo sbricioloso aggiungere un po’ d’acqua, ma non esagerare perché mentre si impasta la zucca rilascia la sua umidità.

Con la sola forza delle braccia, impastare, impastare impastare, deve risultare un composto morbido ed elastico (non deve essere né colloso né duro). A questo punto, se si vuole, aggiungere i semi oleosi (girasole, zucca o anche papavero quello che volete. Di solito taglio un po’ i semi più grandi).

Poi impastare, impastare, impastare.

Trasmettete le vostre migliori energie e il vostro calore all’impasto.

Ah, mamma Elda!

Quindi far lievitare infilando l’impasto in una ciotola spolverata di farina e coperto da un canovaccio umido, in luogo tiepido e lontano da correnti (ideale il forno spento con un pentolino di acqua tiepida) per un paio di ore (incidete l’impasto con un coltello per favorire la lievitazione).

Riprendere l’impasto che sarà cresciuto e impastare ancora. Quindi o fare un’unica pagnottona o dividere in due, si piazza sulla leccarda del forno rivestita di carta forno, coperto con un canovaccio umido per farlo lievitare per ½ ora. Nel frattempo accendete il forno al massimo (250°), infilate il pane in forno per circa 10 minuti poi abbassate a 200° per altri 10 o 20 minuti. Controllare la cottura. Estraete il pane e fate raffreddare.

Versione della figlia Maria

Ingredienti: uguali

Procedimento: cucinare la zucca, infilare gli ingredienti nella macchina del pane, spingere il tasto on 🙂

Grazie a mamma Elda e a Maria per le loro preziose versioni del pane di zucca, io faccio parte della schiera di quelle che usano solo ed esclusivamente la versione Maria 😀

Cmq sia, alla fine il risultato, gustato golosamente da tutti, è questo.

IMG_3976 IMG_3977

Ma il pane era buono anche da solo, grazie Maria! 🙂

 

visto 410 volte

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

Vai alla barra degli strumenti